Zia di Vincenzo, seviziato con compressore: “Tacete o faccio la guerra” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 ottobre 2014 23:23 | Ultimo aggiornamento: 9 ottobre 2014 23:23
Zia di Vincenzo, seviziato con compressore: "Tacete o faccio la guerra" VIDEO

Zia di Vincenzo, seviziato con compressore: “Tacete o faccio la guerra” (foto da video)

NAPOLI – “Vorrei dire due parole alla mamma di questo ragazzo, che nn si deve permettere a prendere un microfono e dire che questo è uno scherzo. La deve finire altrimenti vengo là e faccio succedere la guerra”. Parla Antonietta, zia di Vincenzo, il 14enne di Pianura (Napoli) violentato con un compressore da altri ragazzi.

Antonietta, intervistata da Grazia Longo per La Stampa, fa riferimento alle parole utilizzate dai parenti dei ragazzi colpevoli della violenza (“E’ stato uno scherzo, una ragazzata”). Ricordiamo che i ragazzi avevano infilato un compressore nel sedere di Vincenzo, “reo” di essere “ciccione”: “Magari così ti sgonfi”.

Antonietta parte subito decisa con la troupe della Stampa:

“Non era uno scherzo”

Si vede che è ancora arrabbiata per quello che è successo, anche perché sono passate solo poche ore:

“Vincenzo sta meglio, ma ovviamente non sta bene. Ieri sera era ancora grave”

Antonietta racconta che i parenti del ragazzo autore materiale del gesto si sono presentati per scusarsi:

“Ieri sera è venuta la suocera di questo ragazzo, non so come definirlo“.

Ma, come detto, la donna non manda giù la leggerezza con cui la madre ha invece detto pubblicamente che “è stato solo uno scherzo”.