Anita Ekberg ricoverata in ospedale per una frattura al femore

Pubblicato il 21 Luglio 2010 21:33 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2011 12:47

Anita Ekberg

Ricovero in ospedale per Anita Ekberg: l’attrice svedese, protagonista della celebre pellicola ‘La dolce vita’ di Federico Fellini, oggi è stata trasportata con l’ambulanza al nosocomio di Albano. La diva ha riportato una frattura al femore, probabilmente dopo una caduta nella sua casa di Genzano, ai Castelli Romani, che risalirebbe ad alcuni giorni fa. La star attualmente versa in uno stato di agitazione mentale, lo stesso in cui è stata trovata quando è stata soccorsa dai medici e chiede di essere mandata a casa.

Kerstin Anita Marianne Ekberg, l’attrice svedese indimenticabile interprete de ‘La Dolce vita’ di Federico Fellini, nata a Malmo il 29 settembre del 1931, tra qualche mese compirà 79 anni. Dopo aver vinto il titolo di Miss Svezia nel 1950, si trasferisce negli Stati Uniti dove il produttore Howard Hughes la introduce nel mondo del cinema e ottiene un ruolo minore in ‘Viaggio sul pianeta Venere’ con Gianni e Pinotto. Più importante è la parte accanto a Jerry Lewis e Dean Martin in Artisti e modelle del 1955.

Nel 1956 è finalmente protagonista nell’ultimo film della coppia Lewis-Martin, “Hollywood o morte!” diretto da Frank Tashlin; per questo ruolo vince un Golden Globe come miglior attrice emergente. Scritturata da Hollywood nel 1953 comparve in pellicole comiche o avventurose come ‘Hollywood o morte’, ‘Artisti e modelle’, ‘Zarak Khan’. Fu in quell’epoca soprannominata ‘ghiaccio bollente’. Nel 1956, in Italia, interpretò una parte in Guerra e pace, di King Vidor. Qualche anno dopo, quando la diva si era già stabilita a Roma, interpreterà Sylvia nel film che l’ha resa una icona, La dolce vita di Federico Fellini (1960): la scena del bagno nella Fontana di Trevi diventerà un classico che entrerà per sempre nella storia del cinema mondiale.

Nel 1961 appare nei Mongoli di Andrè De Toth e in A porte chiuse di Dino Risi, con il quale fu brevemente fidanzata. Fellini tornerà a dirigerla nello straordinario episodio Le tentazioni del dottor Antonio in Boccaccio ’70 (1962), dove la sua provocante bellezza diventa un vero incubo per le notti del Dottor Antonio, un petulante moralista interpretato da Peppino De Filippo, e nella parte di se stessa in I clowns (1971) e Intervista (1987). Nel 1963 torna a Hollywood dove recita in I quattro del Texas per la regia di Robert Aldrich e accanto a Dean Martin, Frank Sinatra e Ursula Andress; l’anno dopo è accanto a Bob Hope in Chiamatemi Buana.