“Apes Revolution”, guerra tra scimmie e umani (trailer e trama)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Luglio 2014 8:22 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2014 8:23
"Apes Revolution", guerra tra scimmie e umani (trailer e trama)

Il poster del film

ROMA – “Scimmie no guerra”. Questa una delle frasi chiave di “Apes Revolution – Il pianeta delle Scimmie” di Matt Reeves che arriverà il 30 luglio nelle sale distribuito da 20th Century Fox e con tutta la forza di un blockbuster 3D costato ben 170 milioni di dollari. Perché questa volta le scimmie hanno anche imparato il linguaggio degli umani con i quali sono inevitabilmente in guerra. Insomma si sono evolute anche troppo. Interpretato da Andy Serkis, Jason Clarke, Gary Oldman, Keri Russell, “Apes Revolution – il pianeta delle Scimmie”, definito dallo stesso regista “film apocalittico” e già molto apprezzato nelle anteprime stampa Usa dove esce questo weekend, si svolge all’indomani della quasi totale autodistruzione del genere umano per un virus creato in laboratorio.

Tra voglia di fare pace e quella di combattere, si confrontano queste due specie che hanno spesso gli stessi desideri e gli stessi sentimenti e in cui coesistono buoni e cattivi. Due specie, infine, che potrebbero convivere e che invece si fronteggiano, come accade anche tra i popoli della Terra, e si scontrano per chi avrà la supremazia. Di fatto Cesare, lo scimpanzé cresciuto come un figlio dalla scienziato Will Rodman è diventato re di una comunità che domina le foreste alle porte di San Francisco. Il concetto del film e che non ci sono buoni e cattivi, e abbiamo deciso di partire immergendoci in un mondo interamente abitato da scimmie, ha detto detto uno dei produttori Dylan Clark.

Quasi interamente girato on location, in Canada, nei boschi selvaggi nei dintorni di Vancouver, con un tempo freddo e inclemente, a New Orleans in estate e poi a San Francisco. Dice Andy Serkis, attore inglese (celebre per la sua interpretazione di Gollum) e considerato il più bravo nell’utilizzo del motion capture che nel film interpreta il leader Cesare: ”Apes Revolution è una metafora sui diritti civili: la tecnologia diventa al servizio della storia”.

Oltre gli straordinari effetti speciali della Weta Digital applicati ovviamente alle scimmie, si sono creati in keyframe animation anche cavalli, un orso e alcuni cervi. Frase cult del film, o almeno piena di buon pragmatismo Usa, quella che dice un umano parlando delle scimmie avversarie dell’umanità: ”Loro non hanno bisogno di vestirsi, di avere luce e riscaldamento. Quello è il loro grande vantaggio”.

Il trailer: