Armi tornano sui set italiani. Gomorra, Montalbano e co non più a rischio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 novembre 2014 11:55 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2014 11:56
Armi tornano sui set italiani. Gomorra, Montalbano e co non più a rischio

Armi tornano sui set italiani. Gomorra, Montalbano e co non più a rischio

ROMA –  Tornano le armi sui set italiani. Il Consiglio dei ministri ha scongiurato il rischio di vedere diversi registi italiani (come Pietro Valsecchi) andare a girare all’estero per poter ovviare al divieto di armi vere (fabbricate apposta dalle aziende produttrici di armi e capaci di sparare solo a salve) sui set. Tutto perché le nuove norme italiane sulle armi sono, secondo gli armieri che lavorano per il cinema, tra le più restrittive d’Europa.

Fino al 5 novembre scorso, spiega il Mattino,

“i soggetti interessati avrebbero dovuto sottoporre alla verifica del Banco nazionale di prova le armi ad uso scenico, destinate ad essere utilizzate nelle produzioni cinematografiche. La norma intende tutelare la sicurezza e l’incolumità pubbliche connesse all’attività produttiva cinematografica, regolarizzando la detenzione e l’uso delle armi sceniche e stabilendo la procedura per il riconoscimento”.

Il 5 novembre è passato, ma è intervenuto il governo in questi giorni che ha stabilito che estende le vecchie norme al 31 dicembre 2014. L‘Anica (l’Associazione nazionale delle industrie cinematografiche) spera che la norma verrà poi definitivamente prorogata. A rischio, altrimenti, fiction come Gomorra-la Serie, Il Commissario Montalbano, Squadra Antimafia, Il Commissario Rex.