Berlusconi/Napoleone. Versione originale: “C’è chi lo ama”. Versione in sala: “Tutti lo amano”. Cambiato il sonoro di “Notte al Museo 2”

Pubblicato il 25 maggio 2009 16:46 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2009 16:46

Un piccolo ma sincero esempio di cortigianeria, probabilmente spontanea e neanche richiesta. Nel film «Notte al museo 2» da poco nelle sale italiane è cambiata una battuta importante, rispetto alla versione americana, battuta che ha a che fare con Berlusconi. A svelarlo è il settimanale «Tv Sorrisi e canzoni» martedì in edicola.

Nel film, Napoleone spiega al protagonista Ben Stiller di avere tanti discendenti  in Italia ma che solo uno di loro «è alla mia altezza, è un pezzo grosso, è un uomo molto potente e spiritoso… Una volta cantava sulle navi…», riferendosi ovviamente a Berlusconi. Ben Stiller, o meglio il suo personaggio, replica di non conoscerlo. Nella versione americana, il film Napoleone dice «eppure lo conoscono tutti e c’è pure chi lo ama». Una risposta agrodolce.  Nelle sale italiane la battuta suona ora invece così: «Eppure lo conoscono tutti e tout le monde lo ama». Tutto il mondo lo ama: una risposta a tutto miele.

Chi e perché ha cambiato la battuta? «Nella versione americana» dice Osvaldo De Santis, presidente e amministratore delegato della 20th Century Fox Italia, «alcuni personaggi facevano riferimenti storici a eventi o personaggi poco conosciuti, e perciò cambiando alcuni dialoghi abbiamo cercato di aggiungere un sorriso dove altrimenti non ci sarebbe stato. In quel dialogo in particolare, per la versione definitiva la nuova battuta ci è sembrata più carina e che suonasse meglio, con quel “tout le monde” che le dona un aroma francese».