“Boxe Capitale”, il docu-film sulla storia del pugilato a Roma VIDEO-FOTO

di Gianluca Pace
Pubblicato il 21 settembre 2018 11:16 | Ultimo aggiornamento: 21 settembre 2018 11:16
"Boxe Capitale", il docu-film sulla storia del pugilato a Roma

“Boxe Capitale”, il docu-film sulla storia del pugilato a Roma

ROMA – E’ stato proiettato al Nuovo Cinema Aquila “Boxe capitale”, il film-documentario di Roberto Palma sulla storia del pugilato a Roma.  A scandire le tappe della storia ci sono i racconti di due giornalisti: Alfredo Bruno e Luigi Panella (l’autore di “Roma sul ring. Un secolo di boxe nella capitale”).

Si apre con una frase del pugile statunitense George Foreman (“Il pugilato è una specie di jazz. Più è bello, meno gente lo apprezza”) il viaggio del regista tra i quartieri, le palestre e gli incontri leggendari del pugilato romano. Viaggio che parte da piazza di Siena, a Villa Borghese, dove nel 1933 Primo Carnera, “la montagna che cammina”, sfidò il basco Paolino Uzcudun per il campionato mondiale dei pesi massimi davanti a 60mila persone. Ma il pugilato, nella capitale, è soprattutto una sfida tra i pugili dei vari quartieri, i cosiddetti “derby”. Una sfida delle periferie. Quando il passaggio dalle risse di strada al ring era facile e veloce e quando le palestre altro non erano che sottoscala mal ridotti. Una dei “derby” più seguiti fu quello tra Ascenzo Botta e Roberto Proietti nel 1942.

Nel 1960 a Roma arrivano le Olimpiadi (quelle di Nino Benvenuti, presente alla proiezione) e viene costruito il Palazzetto dello Sport dove nel 1968 si sfidano altri due leggende: il “biondo eroe” di Centocelle Giovanni Zampieri contro il “principe dei poveri” – e futuro attore di polizieschi – Enzo Pulcrano.

Roberto Palma prosegue il viaggio tra le palestre dei vari quartieri romani.  Viene raccontata la storia dell’Audace, la prima palestra di pugilato a Roma, che aprì nel 1901. E viene raccontata la bella esperienza della Traiano Boxe Fiumicino, la prima palestra di boxe dedicata ai disabili.

Nel film le storie degli allenatori e dei pugili del passato ma anche del presente: c’è la storia di Carlo Maggi e di Daniele Petrucci, detto “Bucetto”, di San Basilio, che contro Leonardo Bundu è riuscito a riempire il Foro Italico. Ci sono poi anche Emanuele “Ruspa” Della Rosa e Giovanni De Carolis.

Il film prodotto da Magda Film e distribuito da Asap Cinema Network, dopo essere stato proiettato al Nuovo Cinema Aquila di Roma (per l’occasione è stata anche allestita una mostra con le foto di Renata Romagnoli) proseguirà il suo viaggio in tutta Italia.

“Boxe Capitale” è stato prodotto da Silvia Innocenzi, Tommaso Agnese e Giovanni Saulini con il patrocinio della Federazione Pugilistica Italiana. Il montaggio è di Alessandro Giordani. La fotografia di Giorgio Brancia. Le musiche di Matteo Senese.