Bruno Ganz, morto l’attore che fece l’angelo per Wenders e fu Hitler ne La Caduta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 febbraio 2019 11:49 | Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2019 11:49
Bruno Ganz, è morto l'attore che fece l'angelo per Wenders e fu Hitler ne La Caduta

Bruno Ganz, morto l’attore che fece l’angelo per Wenders e fu Hitler ne La Caduta (foto Ansa)

ZURIGO – L’attore Bruno Ganz è morto a Zurigo la notte tra 15 e 16 febbraio. Lo ha reso noto il suo manager, come riporta il quotidiano tedesco Die Zeit. Aveva 77 anni. Di origine svizzera, aveva iniziato la sua carriere nel teatro e aveva lavorato con registi come Peter Zadek e Claus Peymann.

Passato al grande schermo, era diventato uno dei volti più noti del cinema tedesco. Indimenticabili le sue interpretazioni dell’angelo nel “Cielo sopra Berlino” di Wim Wenders, e più di recente di Adolf Hitler asserragliato nel bunker della Cancelleria nel film ‘La caduta” di Oliver Hirschbiegel, uscito nel 2004. La sua straordinaria interpretazione gli vale una nomination al Premio del cinema europeo nel 2004. Nel 2010 ha ricevuto l’European Film Academy Lifetime Achievement Award.

Ganz è noto e apprezzato per la sua partecipazione a numerose produzioni nazionali e internazionali. Diversi film che ha interpretato gli sono valsi il Premio del cinema svizzero. Nel 2000 ha girato con Silvio Soldini “Pane e tulipani” per il quale nel 2001 gli è stato assegnato il Premio del cinema svizzero come miglior interprete. Nel 2006 ha recitato in “Vitus” del regista Fredi M. Murer, che ha ricevuto il Premio del cinema svizzero come miglior lungometraggio nel 2007. Nel 2017 gli è stato attribuito il Premio d’onore del cinema svizzero, riconoscimento alla carriera.