Festival di Cannes, Palma d’oro a Parasite di Bong Joon Ho. Banderas miglior attore, Bellocchio a mani vuote

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 maggio 2019 20:56 | Ultimo aggiornamento: 26 maggio 2019 15:01
Cannes, Palma d'oro a Parasite di Bong Joon Ho. Banderas miglior attore

Festival di Cannes, Palma d’oro a Parasite di Bong Joon Ho. Antonio Banderas miglior attore

ROMA – La Palma d’oro del Festival di Cannes per il miglior film va a Parasite del regista Bong Joon Ho. I 13 minuti di applausi per il film di Marco Bellocchio non sono bastati per raggiungere l’ambito riconoscimento. Il miglior attore invece è Antonio Banderas in Dolor y gloria, diretto da Pedro Almodovar.

Per il 2019 l’Italia torna dal 72° Festival di Cannes a mani vuote. Alejandro Gonzalez Inarritu, il presidente della giuria, prima di annunciare i premi ha detto: “È stato un privilegio immenso condividere con i miei colleghi ore e ore insieme a parlare non come giudici ma come amanti del cinema, selezioni incredibili, sfida con registi iconici e nuove voci”.

Delusione per il regista Marco Bellocchio, il cui film “Il traditore” con protagonista Pierfrancesco Favino è stato molto apprezzato, tanto da essere accolto con ben 13 minuti di applausi dal pubblico in sala nella sua prima visione. Un apprezzamento degno di nota, ma non sufficiente per ottenere un riconoscimento.

5 x 1000

I PREMI DEL 72° FESTIVAL DI CANNES

Palma d’oro: Parasite del regista Bong Joon Ho

Grand Prix: Atlantique di Mati Diop

Miglior attore: Antonio Banderas, per Dolor y gloria di Pedro Almodovar

Miglior attrice: Emily Beecham, per Little Joe di Jessica Hausner

Miglior regia: i fratelli Jean Pierre e Luc Dardenne, per il film Young Ahmed

Premio della giuria: ex aequo i film Les Miserables di Ladj Ly e Bacurau di Kleber Mendonca Filho e Juliano Dornelles 

Migliore sceneggiatura: Portrait of a Lady on Fire di Celine Sciamma

Menzione speciale del 72° festival di Cannes: cortometraggio Monstruo Dios di Agustina de San Martin.

Camera d’oro, migliore opera prima: Nuestras Madres di Cesar Diaz, dalla Semaine de la Critique 

Palma d’oro al miglior cortometraggio: The distance between us and the sky di Vasilis Keratos  

Menzione speciale: It Must Be Heaven di Elia Suleiman va la menzione speciale.