Cecchi Gori querela Scorsese: “Rivoglio i 750mila $ di Silence, film mai girato”

Pubblicato il 23 agosto 2012 13:52 | Ultimo aggiornamento: 23 agosto 2012 13:52
Martin Scorsese

Martin Scorsese (LaPresse)

ROMA – “Ho pagato più di 750mila dollari per un film mai realizzato”. Vittorio Cecchi Gori è pronto sarebbe pronto a querelare il regista Martin Scorsese, secondo il sito The Hollywood Reporter. Cecchi Gori sosterrebbe di aver stipulato un accordo tra la Cecchi Gori Pictures, Scorsese e Sikelia Productions nel 1990 per la co-produzione di Silence, film che il regista tenta di realizzare da anni e le cui riprese vengono rimandate. Cecchi Gori avrebbe chiesto il risarcimento dei danni e delle spese legali.

Cecchi Gori, scrive The Hollywood Reporter, aveva investito nel progetto con la garanzia di Scorsese che il film sarebbe stato realizzato dopo il completamento di Kundun, girato nel 1997. Ma dopo Kundun le riprese del co-prodotto Silence non iniziarono mai, rimandate sempre per un qualche motivo. E ora, mentre Scorsese è impegnato sul set di The Wolf of Wall Street, arriva la querela di Cecchi Gori: “La Cecchi Gori non può permettere che i diritti vengano ignorati o compromessi da altri slittamenti da parte di Scorsese e la Sikelia”.

Il film Silence racconta le torture dell’imperatore giapponese perpetrate nei confronti dei monaci gesuiti nel 1683 ed è tratto dal romanzo di Shusaku Endo. Scorsese aveva in passato anche scelto il cast del film, proponendo gli attori Benicio Del Toro, Daniel Day-Lewis e Gael Garcia Bernal, che avevano accettato il ruolo. Ma la lavorazione, nemmeno con il cast pronto a girare, non è mai iniziata.