“Che”, il mito di Guevara al cinema, raccontato da Sodebergh

Pubblicato il 8 Aprile 2009 14:42 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2009 14:42

In un’intervista pubblicata mercoledì su “Repubblica”, il regista Steven Sodebergh presenta il suo ultimo film “Che”, dedicato all’eroe rivoluzionario argentino, in uscita nelle sale italiane venerdì. Presentato all’ultimo festival di Cannes, “Che” è una pellicola di 4 ore che ripercorre la vita di Ernesto Guevara, divenuto guerrigliero prima a Cuba, dove guidò la rivoluzione al fianco di Fidel Castro, poi in Bolivia dove fu assassinato nel 1969. Il ruolo di protagonista è interpretato da Benicio Del Toro.

Sodebergh condivide gli ideali del Che, non l’utopia marxista. Chiarisce che il film non ha l’ambizione di dire la parola definitiva sulla rivoluzione cubana e che si è sforzato di mettere in scena i sogni di Guevara, non i propri. Considera il Che un vero eroe, soprattutto quando capisce che la rivoluzione in Bolivia è impossibile, ma non abbandona la giungla dove verrà ucciso.