Checco Zalone, Nichi Vendola: “Interpreto me stesso nel suo film”

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Dicembre 2019 16:42 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2019 16:42
Checco Zalone, Nichi Vendola: "Interpreto me stesso nel suo film"

Nichi Vendola in una foto d’archivio Ansa

ROMA – “Interpreto me stesso nel film di Checco Zalone, mi è riuscito abbastanza bene”. A rivelarlo è Nichi Vendola, ospite martedì a L’Aria Che Tira, in onda su La7. Nella nuova attesissima pellicola, Tolo Tolo, in uscita il 1 gennaio nelle sale cinematografiche, ci sarà anche lui. “A giorni uscirà questo film e penso che sarà una bella sorpresa”, spiega l’ex leader di Sel ed ex governatore della Puglia.

In realtà, confessa Vendola, questa non è la sua prima volta sul grande schermo. “Ho già partecipato a un film simpaticissimo che si chiamava Focaccia blues con Lino Banfi”. Vendola si sofferma poi sulle aspre polemiche sorte in questi giorni riguardo al video L’Immigrato, la canzone che Zalone ha scritto e interpretato per il suo nuovo film Tolo Tolo.

“Zalone mette in pista il repertorio di tutti i luoghi comuni che si dicono sui migranti: vengono a rubarci il lavoro, la casa, le donne…ma questo è quello che Zalone ha sempre fatto, ha sempre utilizzato un linguaggio politicamente scorretto anche parlando di disabilità e omosessualità. E io credo che così sia riuscito a mettere alla berlina quel sottofondo di ignoranza che è il linguaggio della vita quotidiana”, certifica Vendola.

Nel corso dell’intervista viene anche trasmessa una storica imitazione che Zalone ha fatto di Vendola. “E’ un grande artista – sorride lui – mi ha tormentato, è stato il mio persecutore per molti anni. Ogni volta ci regala una cosa intelligente, interpreta i luoghi comuni dell’italiano medio e riesce a fucilarli”.