Cinema

Cinema: Arbore e Rossellini di nuovo insieme 30 anni dopo il “Pap’occhio”

A 30 anni dal mitico “Pap’occhio”, Renzo Arbore ed Isabella Rossellini ritornano insieme sul grande schermo nel film “L’era legale” di Enrico Caria: lo anticipa il regista napoletano che ha ambientato la pellicola in una Napoli del 2020, dove la droga è stata legalizzata e quindi sconfitta la camorra.

”Cercavo per il mio film due testimonial dal respiro internazionale, che mi reggessero il gioco – dice – E per un’opera satirica chi meglio di Isabella e Renzo? Nel film ho voluto inserire anche una intervista di Bill Emmott, il famoso direttore dell’Economist”.

Girato a Napoli (uscita nel 2011), intepretato da Patrizio Rispo e Cristina Donadio, prodotto dalla Rossellini Film & Tv di Renzo Rossellini ed Eduardo Rumolo, “L’era legale” è un falso documentario con voce narrante e narra dell’ascesa di Nicolino Amore (Rispo) un artigiano appassionato di filosofia dei Quartieri Spagnoli, che diventerà per caso sindaco di Napoli trasformandola finalmente in città ideale.

In questo contesto Arbore, nel ruolo di se stesso, istituirà “l’Accademia dei Lincei all’ombra dell’amico Vesuvio”, sarà ricevuto alla Casa Bianca da Michelle Obama, nella scena che coinvolgerà la Rossellini.

To Top