Cinema, giornate del muto: 200 titoli da 41 cineteche del mondo

Pubblicato il 9 ottobre 2011 18:40 | Ultimo aggiornamento: 9 ottobre 2011 18:40

PORDENONE, 9 OTT – Quasi 200 sono stati i titoli presentati in otto giorni di programmazione alla 30/a edizione delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone con pellicole provenienti da 41 cineteche di tutto il mondo: Filmarchiv e Austrian Film Museum di Vienna, Bundesarchiv di Berlino, BFI di Londra, MoMA di New York, Library of Congress di Washington, Academy Film Archive di Los Angeles, EYE Film Institute di Amsterdam, BFI di Londra, le cineteche nazionali di Svezia, Ungheria, Russia, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, per citarne solo alcuni.

Alle proiezioni si sono aggiunti i seguiti seminari quotidiani del Collegium, le Masterclasses per musicisti aspiranti accompagnatori di cinema muto, la Jonathan Dennis Memorial Lecture tenuta quest'anno da Serge Bromberg e Eric Lange della Lobster Films di Parigi, l'incontro musicale con l'ex baby attrice Jean Darling, le matinee per le scuole. Le Giornate sono state anche l'occasione per la riunione del direttivo della Fiaf, la Federazione internazionale degli archivi cinematografici, e dell'assemblea Airsc, l'Associazione italiana per le Ricerche di Storia del Cinema.

Per quanto riguarda il pubblico presente al festival, sono un migliaio di studiosi, studenti e appassionati che sono arrivati a Pordenone, 450 italiani e 550 stranieri. Tra questi ultimi, la parte del leone e' sempre degli Stati Uniti, con 102 presenze, seguiti a ruota da Regno Unito (82), Germania (48) e Francia (46), ma ci sono state presenze anche da Norvegia, Svezia, Finlandia, Danimarca, Belgio, Portogallo, e da numerosi paesi dell'est Europa. In tutto, le nazioni rappresentate sono state 38 e si registrano arrivi anche da Giappone, Cina, Canada, Australia, Argentina, Messico, Colombia.

Tra accreditati e biglietti staccati gli ingressi sono stati 30.000, un dato che testimonia l'interesse in costante aumento per il cinema muto.

Le Giornate hanno in serbo per la 31/a edizione (6-13 ottobre 2012) un invitante omaggio al bicentenario dickensiano, anticipato quest'anno dalla proiezione della prima versione cinematografica di David Copperfield riscoperta dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.