Cinema italiano in crisi: nel 2011 venduti 10 milioni di biglietti in meno

Pubblicato il 9 Febbraio 2012 12:46 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2012 12:51

STRASBURGO – Colpa forse della crisi, in Italia nel 2011 sono stati venduti quasi dieci milioni di biglietti in meno per il cinema rispetto al 2010, con una perdita per il settore pari a 77 milioni di euro. Ma c'e' un dato positivo. I film italiani hanno continuato a guadagnare quote di mercato rispetto alla concorrenza estera passando dal 31,9% del 2010 al 37,5% del 2011.

I dati, per ora provvisori, sono stati forniti dall'Osservatorio europeo dell'audiovisivo, organismo del Consiglio d'Europa che ha il compito di raccogliere e distribuire informazioni sull'industria dell'audiovisivo in Europa.

Come l'Italia anche la Spagna ha visto calare il numero di biglietti venduti, mentre e' stato registrato un leggero incremento in Gran Bretagna e in Germania. Ma la parte del leone l'ha fatta la Francia che ha visto crescere il numero di biglietti venduti del 4,2%, raggiungendo una quota record che non si vedeva dal lontano 1966. L'incremento, secondo l'Osservatorio, e' derivato in particolare dai film francesi e soprattutto al successo di Intouchable che da solo ha fatto registrare piu' di 15 milioni di biglietti venduti e ha permesso alla cinematografia francese di aumentare ancora la sua quota sul mercato interno che nel 2011 ha superato il 40%.