Cinema

“Cinquanta sfumature di grigio” versione porno: Universal Studios fanno causa

L'autrice di "50 sfumature di grigio", E. L. James (Foto Lapresse)

L’autrice di “50 sfumature di grigio”, E. L. James (Foto Lapresse)

LOS ANGELES – I dialoghi diCinquanta sfumature di grigio in un film porno: sarebbe finita così per il best seller porno soft del 2012. Tanto che la Universal Studios hanno fatto causa alla casa di produzione cinematografica Smash Pictures per i dialoghi usati in un film per adulti.

Secondo la Universal i dialoghi sarebbero stati presi pari pari dalla trilogia di E. L. James, che ha venduto oltre sessanta milioni di copie.

Addirittura, sostiene l’accusa, anche i personaggi, gli eventi, l’intera vicenda e persino lo stile di “Cinquanta sfumature di grigio” sarebbero stati trasferiti nel porno girato a Los Angeles. In pratica un adattamento hard.

La Universal ha comprato i diritti della trilogia, e adesso si lamenta per quello che definisce “un chiaro e semplice imbroglio”.

A fare causa alla Smash Pictures sono stati sia la Universal Studios sia la compagnia britannica di James, che possiede il copyright sui libri pubblicati nel 2011.

Gli Universal Studios hanno acquistato i diritti per il film a marzo per 5 milioni di dollari, e sta realizzando una versione autorizzata del libro con Focus Features.

Il cast del film, e in particolare gli attori che reciteranno nei ruoli dei protagonisti Christian Grey e Anastasia Steele, non è ancora stato deciso. Ma si rincorrono le voci secondo cui Ryan Gosling avrà il ruolo principale.

 

 

To Top