Cuba, la figlia ribelle di Castro vuole Banderas come Fidel per il film made in Usa

Pubblicato il 19 Gennaio 2012 20:36 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2012 20:45

BUENOS AIRES – Antonio Banderas e' il superfavorito ad interpretare il ruolo di Fidel nella pellicola ''La figlia di Castro. Memoria nell'esilio da Cuba'', basata sul libro della figlia illegittima (ma ufficialmente riconosciuta) del lider maximo Alina Fernandez Revuelta, che fuggi' dall'isola ormai quasi una ventina di anni fa per raggiungere gli Stati Uniti, sotto le mentite spoglie di una turista spagnola.

Secondo quanto scrive la stampa locale, sarebbe stata la stessa Fernandez a proporre l'attore per il ruolo, spiegando di essere una fan di Banderas da anni. ''Credo che abbia un carisma fenomenale e ritengo che abbia tutte le qualita' per interpretare questo ruolo'', ha detto la donna.

La pellicola, di cui si parla ormai dal 2010, sara' raccontata dalla prospettiva di Alina Fernandez, e dovrebbe essere filmata a Portorico, per la regia di Michael Radford, su sceneggiatura di Bobby Moresco e del vincitore del premio Pulitzer Nilo Cruz.

Si vocifera tra l'altro – ma al momento non ci sono conferme – che ad incarnare uno dei ruoli principali possa essere l'attrice spagnola Paz Vega. Stando ancora alle indiscrezioni, Banderas – che gia' aveva vestito i panni di Che Guevara nel film ''Evita'' del 1996 ed è fresco del successo per la ''Pelle che abito'', sarebbe gia' in trattative con la produzione, la Mankind Entertainment Production.

Il film si dovrebbe concentrare, in particolare, sul difficile rapporto padre-figlia e sul momento della fuga di Alina Fernandez dall'isola. Era il 23 dicembre del 1993 quando la donna, da poco arrivata negli Stati Uniti, convoco' una conferenza stampa rivelando al mondo la sua fuga, nella quale aveva lasciato in patria la figlia, allora sedicenne.