David Carradine/ Forse non si è suicidato ma è morto per un gioco auto-erotico finito male

Pubblicato il 5 giugno 2009 8:00 | Ultimo aggiornamento: 5 giugno 2009 9:04

David Carradine potrebbe esser stato ucciso da un gioco auto-erotico finito male: è questa l’ipotesi che sta prendendo corpo dalle indagini sulla morte dell’attore che era tra i protagonisti della saga “Kill Bill” di Quentin Tarantino. «Aveva una fune legata attorno al collo e un’altra intorno all’organo sessuale, ed entrambe le corde erano legate insieme e appese nell’armadio», ha spiegato ai reporter un ispettore di polizia locale, Worapong Siewpreecha.
«Considerate le circostanze non possiamo essere sicuri che si sia suicidato, ma potrebbe essere morto per la masturbazione».

Carradine, il monaco esperto di arti marziali in Kung Fu, era tornato di recente alla ribalta con la saga di Tarantino.
Nella capitale thailandese per girare il suo ultimo film, “Stretch”, l’attore americano è stato trovato morto giovedì mattina in una lussuosa suite di un hotel di Bangkok dalla donna delle pulizie. In attesa dei risultati dell’autopsia, la polizia ha interrogato la produzione del film, secondo cui il giorno precedente alla sua morte l’attore americano «bevette birra dalla mattina alla sera».