Diana Dors, morto a 50 anni il figlio della Marilyn britannica. Aveva problemi di alcolismo

di Caterina Galloni
Pubblicato il 18 Settembre 2019 6:25 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2019 19:49
Diana Dors, morto a 50 anni il figlio della Marilyn britannica. Aveva problemi di alcolismo

A sinistra Jason Dors-Lake, a destra Diana Dors considerata la Marilyn britannica

LONDRA – E’ morto a soli 50 anni l’attore Jason Dors-Lake, figlio più piccolo di Diana Dors considerata negli anni ’50 la Marilyn Monroe britannica e dell’attore Alan Lake: secondo quanto riferito sembra fosse ricaduto nella spirale dell’alcolismo. A trovare nell’appartamento il corpo ormai senza vita dell’attore è stato un suo amico.

Jason, in passato aveva parlato apertamente della sua dipendenza dalle droghe e dall’alcol, della vita difficile: aveva solo 14 anni quando la madre morì di cancro alle ovaie e, cinque mesi dopo, il padre si suicidò con un colpo di pistola fuori dalla camera da letto di Jason. Ma prima delle due tragedie aveva vissuto lo stesso stile di vita dei genitori che, aveva ammesso, comportava “fumare erba quando avevo nove anni” e fargli bere champagne nel biberon  per “tenermi tranquillo” quando era ancora in carrozzina.

Diana Dors negli anni ’50 scandalizzò il Regno Unito per i sex party con il primo marito Dennis Hamilton, che continuarono con il secondo e terzo consorte. Gli ospiti della coppia nell’Orchard Manor, una villa stile Tudor a Sunningdale, nel Berkshire, potevano essere visti mentre sniffavano cocaina da tavoli con ripiano in vetro o ad amoreggiare nudi in piscina.

Gli amici sostengono che Dors-Lake in occasione del suo compleanno, l’11 settembre scorso, aveva programmato un viaggio in Colombia con la fidanzata ma non era potuto salire a bordo dell’aereo perché visibilmente ubriaco.

Fonte: Daily Mail