Cinema

Dustin Hoffman, una scrittrice lo accusa di molestie: “Io stagista sul set a 17 anni”. Lui si scusa

Dustin-Hoffman-scrittrice-molestie

Dustin Hoffman, una scrittrice lo accusa di molestie: “Io stagista sul set a 17 anni”. Lui si scusa

NEW YORK – Harvey Weinstein, Kevin Spacey e adesso pure Dustin Hoffman. Ad accusare l’attore del Laureato, ormai 80 enne è una scrittrice, Anna Graham Hunter, che sull’Hollywood Reporter ha denunciato di essere stata molestata quando, nel 1985, era stagista sul set del film per la tv “Morte di un commesso viaggiatore”.

Avevo 17 anni, ora ne ho 49 e capisco meglio. Lui era un predatore, io ero una bambina”. Hoffman si è scusato: “Quelle azioni non riflettono chi sono io”, ma la “lettera scarlatta” del molestatore che abusa della sua posizione di potere è rimasta addosso a uno dei divi più amati di Hollywood.

Continua intanto lo stillicidio di accuse nei confronti di Kevin Spacey. Un picnic di lusso allestito sul palcoscenico del leggendario Old Vic di Londra. Calici di champagne, luci ad effetto come per una nuova produzione di Shakespeare. Era la messinscena, secondo il racconto di dell’attore Robert Cavazos, che il divo di House of Cards architettava per sedurre giovani aspiranti attori, “invitati a teatro con la scusa di parlare delle loro carriere”.

La novità, stavolta, è che le accuse di abusi sessuali nei confronti dell’attore due volte premio Oscar per I soliti sospetti e American Beauty, sono piuttosto recenti. Risalgono cioè agli anni tra 2004 e 2015 in cui Spacey era direttore artistico del celebre teatro londinese, non a tre decenni fa, come nel caso di Anthony Rapp, l’aspirante star che Spacey avrebbe molestato quando aveva appena 14 anni.

La polizia di Beverly Hills ha intanto annunciato di aver aperto inchieste penali sulle denunce ricevute sul conto di Weinstein e dello sceneggiatore e regista James Toback, quest’ultimo al centro, secondo il Los Angeles Times, di accuse da parte di oltre 300 donne. Weinstein è sotto inchiesta per aggressione sessuale e stupro anche a Los Angeles, New York e Londra.

To Top