Clint Eastwood e Quentin Tarantino i registi più amati del nuovo millennio. Cresce Cristopher Nolan

Pubblicato il 29 Novembre 2010 12:16 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2010 13:25

Nei primi dieci anni del nuovo millennio la classifica cinematografica di gradimento, vede due nomi su tutti, Clint Eastwood e Quentin Tarantino. Tra film del primo e due del secondo occupano infatti le prime 25 posizioni nella classifica stilata dal mensile Ciak, basata sui voti dei lettori.

Tra i venticinque titoli simbolo di questo decennio, spicca “Kill Bill” di Tarantino, in prima posizione. Il regista pulp occupa anche la posizione numero 24 col suo “Bastardi senza gloria”. Clint Eastwood occupa invece ben tre posizioni: “Million Dollar Baby”, quarto, “Mystic River diciassettesimo, “Gran Torino”, ventunesimo.

Ottimi riscontri anche per Christopher Nolan, ormai entrato nel novero degli autori più rispettati di Hollywood, che trova “Inception” al secondo posto e “Il cavaliere oscuro” al sesto. Il podio dei film più influenti è completato dal “Gladiatore” di Ridley Scott, terzo.

Sorprende l’assenza della saga di “Harry Potter”, che ha simbolicamente coperto l’intero periodo con ben 7 pellicole, il primo episodio uscito nel dicembre 2001. “Gomorra” di Matteo Garrone è invece l’unico rappresentante del cinema italiano.