Passaggio a Nord-Est, Lorenzo Cassol è il vincitore dello Short Movie Challenge di Eni gas e Luce

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Aprile 2020 12:29 | Ultimo aggiornamento: 28 Aprile 2020 12:29
Eni gas e luce, Lorenzo Cassol vince video-contest Passaggio a Nord-Est

Eni gas e luce, Lorenzo Cassol vince video-contest Passaggio a Nord-Est

ROMA – Lorenzo Cassol è il vincitore di “Passaggio a Nord-Est-Short Movie Challenge” organizzato da Eni gas e luce insieme a Cortinametraggio, il più importante festival di cortometraggi in Italia.

La sfida del contest è raccontare l’energia dei territori delle regioni Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. 

Cassol ha vinto con il soggetto “FM 29.010”, che racconta la storia tragicomica e paradossale tra due vicini di casa di Ebon, paesino sulle Dolomiti bellunesi, rimasto isolato per una tempesta.

I due testardi protagonisti della storia dovranno mettere da parte i dissapori e unire le loro energie per un obiettivo comune.

Nelle note d’autore, il giovane regista ha commentato: “Facendomi ispirare da fatti realmente accaduti, ho voluto raccontare una storia che mostrasse quanto l’energia del mio territorio sia strettamente connessa ai suoi abitanti”.

“La tempesta è rappresentata in questa storia sì come causa di catastrofi, ma anche come mezzo risolutivo”, aggiunge Cassol.

“Riuscendo infatti a sfruttare l’incredibile energia del vento, gli abitanti delle zone colpite sono in grado di superare ogni difficoltà attraverso un forte spirito cooperativo e la capacità di reinventarsi”, conclude.

Lorenzo Cassol, classe 1998, nasce a Belluno e comincia ad appassionarsi al mondo del cinema fin da bambino.

Con lo scopo di realizzare filmati e documentari per promuovere il territorio bellunese, fonda nel 2014 la Dual Frame Production e collabora con l’Associazione Fare Cinema, di cui, dal 2015, è presidente.

Insieme alla Dual Frame Production lavora al mediometraggio “Bianco come il nero” (2015), il cortometraggio “Nede” (2016) e il documentario “Ci son le stelle” (2016). 

Sempre nel 2015 recita come attore protagonista in “Ciò che le nuvole non dicono”, un road movie girato fra Las Vegas, Italia e Grecia grazie alla quale riceve il premio come Miglior Attore Under 18 al Hollywood International Moving Pictures Film Festival.

Nel 2018 dirige il cortometraggio “Soli, insieme” che affronta il fenomeno dei ragazzi Hikikomori, adolescenti che vivono la loro vita senza mai uscire dalla propria stanza comunicando solo tramite internet.

Nel 2019 entra al Centro Sperimentale di Cinematografia e nello stesso anno realizza il cortometraggio “L’Aurora”, prodotto da Kublai Film e finanziato dal Ministero Delle Pari Opportunità, con l’obiettivo di sensibilizzare sul tema della violenza sulle donne.

Questa prima edizione della Short Movie Challenge di Eni gas e luce ha registrato un’ottima partecipazione con decine di candidature inviate che sono state poi attentamente esaminate dalla giuria selezionata.

I soggetti che più hanno convinto la giuria sono entrati nella short list per la presentazione finale che si è svolta in modalità streaming e che ha decretato la vittoria del giovanissimo Cassol.

Da sempre, Eni gas e luce crede nei giovani e nell’energia delle nuove generazioni e, con questa scelta, rimarca la sua fiducia nei giovani talenti del territorio del Triveneto.

“FM 29.010” si trasformerà in un cortometraggio, prodotto da Eni gas e luce e diretto da Lorenzo Cassol.

Oltre che nei punti vendita e attraverso una pianificazione ad hoc, il cortometraggio verrà distribuito su tutte le properties digitali di Eni gas e luce e sul sito www.enigaseluce.com.