Ennio Fantastichini ricoverato in rianimazione a Napoli. L’attore è grave

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 novembre 2018 21:14 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2018 21:14
Ennio Fantastichini ricoverato in rianimazione a Napoli. L'attore è grave

Ennio Fantastichini ricoverato in rianimazione a Napoli. L’attore è grave (Foto Ansa)

NAPOLI – Paura per Ennio Fantastichini: l’attore è stato ricoverato ieri sera, 13 novembre, nel reparto di rianimazione dell’ospedale Federico II di Napoli per una brutta polmonite. Il popolare attore non è intubato, è cosciente e respira autonomamente, spiega Ettore Mautone su Leggo. 

Fantastichini è sottoposto a cure intensive. Secondo quanto riferisce il quotidiano online, l’attore è in una situazione seria ma non a rischio di vita. La prognosi non è stata ancora sciolta. 

Fantastichini, 63 anni, ha alle spalle una lunga carriera come attore iniziata all’Accademia nazionale d’arte drammatica di Roma e passata per successi cinematografici come I ragazzi di via Panisperna, di Gianni Amelio (1988), La stazione, di Sergio Rubini (1990), La vera vita di Antonio H., di Enzo Monteleone (1994), Ferie d’agosto, di Paolo Virzì (1996), Saturno contro, di Ferzan Özpetek (2007), Mine vaganti, regia di Ferzan Özpetek (2010), L’arrivo di Wang, regia di Manetti Bros. (2011),  Ciliegine,  di Laura Morante (2012).

Nel 1991 ha ricevuto il Premio Ciak d’oro e il Nastro d’argento per Porte aperte, nel 2010 il David di Donatello e il Nastro d’argento per Mine vaganti.