Ennio Morricone, il necrologio scritto da lui stesso: “Sono morto. Funerali privati, non voglio disturbare” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Luglio 2020 13:55 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2020 12:05
Ennio Morricone, il necrologio scritto da lui stesso: "Sono morto. Funerali privati, non voglio disturbare"

Ennio Morricone, il necrologio scritto da lui stesso: “Sono morto. Funerali privati, non voglio disturbare” (Foto Ansa)

In un toccante necrologio scritto da lui stesso, Ennio Morricone chiede “funerali privati, non voglio disturbare”. “A mia moglie il più doloroso addio”. 

Nel suo necrologio, che domani verrà pubblicato su tutti i quotidiani, Ennio Morricone ha messo intestazione “ENNIO MORRICONE sono morto”. 

Il testo integrale del necrologio di Ennio Morricone.

“Io Ennio Morricone sono morto, lo annuncio agli amici vicini e quelli un po’ lontani. Un ricordo particolare per Peppuccio e Roberta, amici fraterni molto presenti in questi ultimi anni della mia vita. C’è solo una ragione che mi spinge a salutare così ed avere funerali in forma privata: Non voglio disturbare nessuno. Saluto con tanto affetto Ines, Laura, Sara, Enzo e Norbert per aver condiviso con me e la famiglia gran parte della mia vita. Voglio ricordare con amore le mie sorelle, Adriana, Maria e Franca i loro cari e fargli sapere quanto gli ho voluto bene. Un saluto pieno intenso e profondo ai miei figli, mia nuora e i miei nipoti. Per ultima Maria ma non ultima, a lei rinnovo l’amore straordinario che ci ha unito. A lei va il mio più doloroso addio”.

Questo quindi il necrologio che il maestro ha lasciato al legale della famiglia che, a sua volta, lo ha diffuso.

“Io – spiega Giorgio Assumma – ho avuto il compito triste e amaro di dare l’annuncio della morte del maestro Morricone di cui ero il legale e a cui ero legato da affetto e ammirazioni notevoli. Lui ha voluto che i funerali si svolgessero in forma assolutamente privata. Non è stato deciso ancora dove si svolgeranno e quando. Sono stato però autorizzato a leggere il necrologio scritto con le sue mani”.

La morte di Morricone.

Ennio Morricone è morto questa notte, 6 luglio, in una clinica romana. Il grande musicista e compositore, autore delle colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale, aveva 91 anni. Qualche giorno fa si era rotto il femore.

Ad annunciare la morte di Ennio Morricone il direttore del Tg5 Clemente Mimun su Twitter. La notizia è stata poi confermata da Ansa nei minuti successivi.

Con lui se ne va un pezzo della storia della musica da film. La sua fama è esplosa grazie al sodalizio artistico con Sergio Leone, padre dei film Spaghetti Western, ed è proseguita con grandi collaborazioni: da Bertolucci a Carpenter. Morricone ha ricevuto due premi Oscar, uno nel 2007 e uno nel 2016. Quest’ultimo per la colonna sonora di The Hateful Height di Quentin Tarantino. A seguire l’avvocato di Morricone legge il necrologio (fonte Agi, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).