Da Facebook alla tv, scoppia la mania ‘Romanzo Criminale’. Aldo Grasso: “E’ diventato un marchio”

Pubblicato il 20 Dicembre 2010 12:40 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2011 13:24

Il cast della serie tv 'Romanzo Criminale'

“Romanzo Criminale” diventa un “marchio”: dopo un film, due serie tv e un libro, la storia sulla Banda della Magliana è diventata un vero e proprio cult.

A parlarne è Aldo Grasso sul Corriere della Sera: «La sua immagine – scrive – la sua circolazione nei discorsi, persino l’inevitabile quota di ‘download’ illegale, hanno avuto effetti positivi sul brand del canale che l’ha messo in onda (non altrettanto forte), e sull’offerta Sky in generale, diversificandola e rendendola appetibile non solo per calcio e cinema. Un successo ‘convergente’ si misura perciò anche in ‘followers’ su Facebook (120 mila) e in ‘downloading’ di iPhone apps (50 mila). Un ‘culto’ televisivo si crea, si gestisce con cura e si conserva, ecco la lezione che viene da ‘Romanzo criminale’. Tocca ora a Mediaset Premium accettare la sfida e creare un ‘caso’ analogo attorno alla serialità. Ci aveva provato con grandi investimenti promozionali per i nuovi ‘Visitors’, purtroppo senza grandi soddisfazioni».