Cinema

In uscita film, diari, autobiografie e libri. Il mito intramontabile di Marilyn Monroe

Marilyn Monroe

Il mito intramontabile di Marilyn Monroe non aspetta le ricorrenze per essere celebrato. Mancano ancora due anni al cinquantenario della sua morte, avvenuta il 6 agosto del 1962, ed è boom di libri e inediti dedicati alla diva di tutti i tempi. Intanto è stato annunciato un biopic, Blonde, con protagonista Naomi Watts e la regia di Andrew Dominik, ma il nome di Angelina Jolie circola con insistenza per il ruolo della leggendaria star nella trasposizione cinematografica del romanzo “The Life And Opinions Of Maf The Dog, And Of His Friend Marilyn Monroe”, scritto da Andrew O’Hagan. Anche se la diretta interessata ha smentito.

Nel frattempo, è uscita, per la prima volta in italiano, nella traduzione di Andrea Mecacci, l’autobiografia ‘La mia storia’ (Donzelli) con 47 foto esclusive dell’archivio di Milton H.Greene e la prefazione del figlio del fotografo, Joshua Greene. Pubblicato nel 1974, il libro è un controcanto alla cornice aneddotica del mito che ha sempre circondato la diva. Norma Jane Baker, vero nome dell’attrice, racconta la sua infanzia negata, le prime esperienze sessuali, la contraddittoria consapevolezza della propria bellezza, l’ingresso a Hollywood, il matrimonio con Joe DiMaggio, in una lunga confessione a Ben Hecht, uno dei più grandi sceneggiatori di Hollywood. ”Se non avessi combattuto sarei diventata una merce da svendere sul carrello della spesa del cinema” dice la Monroe.

Hecht era stato contattato nel 1954 dall’agente di Marilyn, Charles Feldman, per scrivere questa autobiografia. Nelle foto che la accompagnano Marilyn si diverte a giocare con l’obiettivo negli scatti del suo amico fraterno Milton Greene, scattate fra il 1953 e il 1957. In autunno c’è grande attesa per la raccolta di inediti di Marilyn Monroe, che uscirà per Feltrinelli, in contemporanea con altri paesi fra cui la Francia (Seuil), la Germania (Fischer Verlag), la Spagna (Seix Barral) e gli Stati Uniti (Farrar, Straus&Giroux). Il libro, di oltre 250 pagine, comprende una serie di poesie, lettere, frammenti di diario e appunti dell’attrice, molti dei quali scritti a mano e riprodotti nel volume. La data più probabile, ma non ancora definitiva, dovrebbe essere il 6 ottobre.

Ad aver avviato questo processo di recupero memorialistico e’ stata Anna Strasberg, responsabile del Marilyn Monroe Estate, che ha affidato all’amico di famiglia Stanley Buchthal e a Bernard Comment, editor delle Editions du Seuil, la curatela di questa raccolta di testi mai visti prima d’oggi. In novembre arriva in libreria anche la ‘Marilyn- Vivere e morire d’amore’ (Mondadori) di Alfonso Signorini con cui si completa la serie di biografie romanzate del direttore di ‘Chi’ e ‘Tv Sorrisi e Canzoni’. Signorini ripercorre i 36 anni vissuti dalla diva dall’infanzia di violenze e solitudini, ai matrimoni, divorzi e amori tormentati, al leggendario ‘Happy Birthday, Mister President’ per John Fitzgerald Kennedy, fino alla morte, ancora misteriosa.

Sulla vita e gli amori della più celebre diva di tutti i tempi è uscito la scorsa primavera anche ‘Marilyn. Il mito’ (Lindau) di Enrico Giacovelli che rievoca la figura dell’attrice attraverso le sue celebri frasi, le dichiarazioni degli ammiratori e di chi l’ha conosciuta da vicino. Non solo libri, anche il piccolo schermo ha ricordato in questi giorni una Monroe inedita con ‘Marilyn: i nastri segreti’, le registrazioni private del suo psicanalista, il dottor Greenson, proposte su Raidue da ‘La storia siamo noi’. Mai divulgate finora, ripercorrono gli ultimi mesi di vita dell’attrice. Continuano anche a spuntare foto inedite della diva ma negli ultimi mesi ha fatto scalpore la Marilyn letteralmente ai raggi X. Una casa d’asta californiana ha venduto per un totale di 45 mila dollari tre radiografie del suo leggendario torace e del bacino della diva nel corso di un’asta a Las Vegas.

To Top