Gianfranco Monti, l’attore ha il coronavirus: “16 ore attaccato a una maschera con l’ossigeno”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Ottobre 2020 11:18 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2020 11:18
Gianfranco Monti, l'attore ha il coronvirus: "16 ore attaccato a una maschera con l'ossigeno"

Gianfranco Monti, l’attore ha il coronavirus: “16 ore attaccato a una maschera con l’ossigeno”

L’attore e il conduttore radiofonico Gianfranco Monti ha il coronavirus e racconta su Facebook quello che sta passando in ospedale.

Gianfranco Monti spiega: “Ho preso il coronavirus e anche bello pesante con la polmonite che ha deciso di rompere tanto tanto i c… Ma io combatto, sono in ospedale da una settimana, non sto tanto bene”.

 Il suo post dall’ospedale è molto duro: “Cercherò di essere più chiaro possibile per soddisfare le curiosità tanto noi uomini siamo fatti così. Eviterò foto non molto belle ma vi dico che qua dentro è come si vede in tv. Gli angeli bardati in ogni punto, ragazzi giovani fantastici che si sbattono per combattere una malattia subdola, di mer**”.

Qualche parola su come sia difficile, se non impossibile, rendersi conto del momento del contagio: “Come l’ho preso? E che ne so!! Sempre attento, sempre. Mascherina, non assembramenti, tutte le precauzioni. Poi una mattina ti svegli con un pochino di febbre ed inizia la roulette russa, sì perché di questo si tratta. Accendi la tv e non immagini mai che possa succedere a te, e invece… non è così”.

Monti racconta le giornate in ospedale

“Sto dalle 14 alle 16 ore attaccato ad una maschera chiusa con l’ossigeno dentro fisso. Con la testa che lavora, pensa, si svuota, piango molto spesso, ma non va bene perché non fa figo ma più altro non fa morale e impedisce il tirare fuori le palle, e quello è fondamentale”.

“State attenti state attenti state attenti – prosegue -. Amici vi prego credetemi, non ci sono solo i calciatori eroi che dicono: covid è venuto da Zlatan? Ora sono ca**i tuoi!! Sei morto!! Ma ci sono anche quelli che come me dicono: Covid è venuto da Gianfranco? Ecco mi gira il ca**o perché non sono Zlatan e sto di m**da. Qua l’unica cosa che ti dicono è che ci vuole tempo, tempo, tempo e tanta pazienza. Ragazzi ve lo giuro è durissima, non pensavo. Sto vivendo un film dell’orrore. È tanto tanto dura. È una roba inimmaginabile amici credetemi”.

“Vi chiedo scusa subito se non potrò risponde a tutti, – conclude – siete tanti e la mia fiacca anche nello scrivere è tantissima ma leggerò tutto ve lo giuro. Però energia positiva mi va bene mandate mandate mandate. Vi abbraccio forte spero a prestissimo. Vi voglio bene, dico sul serio non è per dire”. (Fonte Facebook).