Cinema

Harvey Weinstein accusato di molestie e sfruttamento della prostituzione

harvey-weinstein

NEW YORK – Harvey Weinstein, il produttore di Hollywood al centro di uno scandalo di molestie sessuali ora è accusato anche di sfruttamento della prostituzione. Ad accusarlo è l’attrice Kadian Noble, che sostiene che la società del produttore abbia violato le leggi federali sul traffico sessuale.

In una causa presentata a New York, l’attrice inglese Kadian Noble sostiene che la società di Weinstein ha violato le leggi federali sul traffico sessuale “facilitando consapevolmente” i viaggi all’estero del produttore, durante i quali lui avrebbe “reclutato attrici per incontri sessuali forzati dietro promessa di lavoro”, scrive l’Ansa.

L’attrice britannica Kadian Noble sostiene che l’ex numero uno di Miramax l’avrebbe costretta ad atti sessuali in una camera d’albergo in occasione del Festival di Cannes nel 2014.

Nella denuncia si afferma che Weinstein chiamò un producer della società, il quale disse all’attrice che doveva essere “una brava ragazza e fare qualunque cosa lui desiderasse”. E che se lo avesse fatto, “avrebbero lavorato” ancora con lei.

To Top