Kate Winslet: “La mia famiglia era povera ma adorabile, meravigliosa e amorevole”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 18 Luglio 2019 7:34 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2019 20:30
L'attrice Kate Winslet

Kate Winslet (foto Ansa)

ROMA – Kate Winslet ha rivelato particolari della sua famiglia e della sua infanzia alla rivista inglese Radio Times. Oggi Kate Winslet guadagna milioni e il suo patrimonio è valutato attorno ai 62 milioni di sterline. Ma le sue origini sono di quasi povertà e la sua discendenza è da immigrati scandinavi. “Non avevamo soldi ma ho sempre pensato di essere fortunata perché ero nata in una famiglia adorabile, meravigliosa e amorevole”, ha confidato Kate che è cresciuta a Reading con la madre Sally, una bambinaia e cameriera, e il padre Roger, un attore saltuario. La star, che ha quattro fratelli, dopo il diploma aveva iniziato a frequentare la Redroofs Theatre School ma aveva dovuto lasciare perché i genitori non potevano permettersi le tasse scolastiche.

Ricorda che “in luna di miele mamma e papà erano andati a Oxford e noi partivamo per le vacanze sul retro di un furgone, con una tenda. Abbiamo trascorso dei bei momenti in campeggio in Cornovaglia e in Francia”. Una decina di anni fa, l’UK Film Council aveva calcolato che da quando nel 1995 aveva iniziato a recitare, Kate aveva guadagnato 20 milioni di sterline; l’attrice, in passato ha sostenuto che parlare di denaro in pubblico è “volgare”. Nell’intervista, Kate ha raccontato come due anni fa la morte della madre per cancro ovarico l’abbia spinta a indagare sui suoi antenati:”Quando la mamma è morta, è stato come se la stella polare fosse caduta dal cielo”.

Prima di morire, la madre aveva menzionato la possibilità di avere antenati svedesi. I suoi genitori erano (la madre è morta) socialisti. Se avesse partecipato al programma della Bbc “Who Do You Think You Are,” (chi pensate di essere), sarebbe rimasta “sconvolta” e “disgustata” se avesse scoperto che i suoi antenati erano ricchi o di sangue reale. Grazie al programma, Kate Winslet ha scoperto che il trisnonno materno dalla Svezia era emigrato nel Regno Unito per lavorare come sarto, per questo lei dichiara di essere “fondamentalmente un’immigrata”, mentre in Svezia il trisavolo Anders Jonsson e la moglie Anna erano schiavi.

A proposito dell’essere un'”immigrata”, l’attrice ha osservato:”Mi ha fatto davvero riflettere sul mondo in cui viviamo. Rifugiati, immigrati, dovremmo smettere di usare queste parole, come se quelle persone fossero subumane”. In ciascun episodio del programma, che va in onda dal 2004, viene ricostruito l’albero genealogico di una star che comunque apprende qualcosa di nuovo su se stesso o se stessa. Nel caso di Kate Winslet, il suo antenato Jonsson fu imprigionato per aver rubato patate così da poter sfamare la famiglia. Uno dei cinque figli di Jonsson morì per denutrizione e lo stesso Jonsson concluse tragicamente la sua esistenza.

“A questo punto stavo piangendo a dirotto, la moglie non aveva latte, non poteva nemmeno attaccare al seno il figlio piccolo che stava morendo di fame”, ha raccontato Winslet a Radio Times” e aggiunto:”Ho scoperto che Anders era stato condannato a 35 frustate ed esposto alla pubblica gogna. E’ morto di tifo in prigione prima che fosse esaminato il suo appello”. “Entrambi i rami della mia famiglia sono formati da persone povere il che forse spiega perché ho cercato di infondere ai miei figli i valori dei mie genitori”. “Le persone non mi credono ma i miei figli non sono privilegiati, non viviamo in questo modo, sono molto equilibrati, umili”. “I miei antenati erano poveri ma avrebbero fatto qualsiasi cosa per i loro figli e io sono esattamente come loro”. Winslet ha tre figli: Mia, 18 anni, avuta con Jim Threapleton, Joe Alfie Winslet Mendes, 15 anni, con il regista Sam Mendes e Bear Blaze Winslet, di 5 anni, con il terzo marito Edward Abel Smith, precedentemente noto come Ned Rocknroll, nipote di Sir Richard Branson. Fonte: Daily Mail e Fox News