Marilyn Monroe vide Bob Kennedy il giorno prima di uccidersi

Pubblicato il 6 Agosto 2011 15:52 | Ultimo aggiornamento: 6 Agosto 2011 15:52

WASHINGTON – Marilyn Monroe vide Bob Kennedy il giorno prima di suicidarsi, perché lui aveva deciso di lasciarla. A sostenerlo, riporta La Stampa, è Ronald Kessler, giornalista del New York Times. Kessler ha appena pubblicato un libro intitolato The Secret of The Fbi.

“Le voci su una relazione tra l’attrice e i fratelli Kennedy – riporta il quotidiano – erano note da tempo, pero’ stavolta Kessler scende nei dettagli, perche’ ha messo le mani su alcuni dei famosi file segreti usati dal mitico direttore dell’Fbi Edgar Hoover per ricattare i politici. Uno di questi rapporti era stato inviato da William Simon, capo dell’ufficio di Los Angeles del Bureau, appena dopo la morte della Monroe, il 5 agosto 1962. Tra le pagine si legge che il giorno prima del suicidio, Bob Kennedy aveva preso in prestito l’auto personale di Simon per un incontro clandestino con l’attrice”.

“Durante quell’appuntamento – riporta ancora il quotidiano – Bob avrebbe detto a Marilyn che non voleva piu’ vederla, e secondo Kessler questo e’ il motivo che il giorno dopo aveva spinto l’attrice a togliersi la vita”.