Cinema

Mel Gibson starebbe per lasciare Hollywood e tornare in Australia dalla moglie

Mel Gibson lascia Hollywood: secondo i media Usa e britannici l’attore e regista di Lethal Weapon starebbe per abbandonare gli Stati Uniti per tornare in Australia e riunirsi con l’ex moglie Robyn che lo difende e lo rivuole.

Il Daily Mail ha appreso che Gibson ha venduto la sua villa in Connecticut e si appresterebbe a far lo stesso con quella di Malibu in California. ”Robyn lo ha persuaso che deve lasciare Hollywood e ritrovare la pace nel suo ranch. Lei stara’ al suo fianco con alcuni dei figli”, ha detto un amico di famiglia.

Intanto la vicenda Mel Gibson diventa negli Usa anche un caso politico dopo le raccapriccianti intercettazioni in cui il cineasta insulta come ”una fottuta troia in calore” degna di ”esser stuprata da un branco di negri” la ex compagna Oksana Grigorieva e minaccia di picchiarla anche quando lei aveva in braccio il loro figlio neonato.

Gibson, che e’ stato scaricato dalla prestigiosa agenzia per attori William Morris, e’ oggi al centro di un lungo articolo di opinione di Frank Rich, uno degli editorialisti di punta del New York Times, che vede nella sua saga discendente la fine di un’era: ”La buona notizia su Mel Gibson e’ che il giorno del giudizio per il creatore di ‘Passione del Cristo’ e’ arrivato in parallelo con il declino della destra cristiana”.

To Top