Moana Pozzi, film inedito “L’ultima volta” sarà venduto in frame su internet

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2014 13:39 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2014 13:49
Moana Pozzi, film inedito "L'ultima volta" sarà venduto solo in frame

Moana Pozzi (LaPresse)

ROMA – Il film inedito “L’Ultima volta” di Moana Pozzi, la porno star morta 20 anni fa, non andrà mai in onda né nei cinema, né in televisione. I proprietari del film hanno deciso di metterlo in vendita su internet frame per frame. I compratori potranno avere solo uno dei fotogrammi che ritraggono la porno star nell’opera di cui è stata protagonista.

A decidere le modalità di distribuzione del film sono stati Luciana Conti, vedova del produttore Nicolino Matera e proprietario del film, e l’avvocato Michele Cianci. I singoli fotogrammi potrebbero essere venduti al prezzo di 20 euro ciascuno, scrive Carmen Carbonara sul Corriere del Mezzogiorno spiega:

“In teoria, qualcosa come 160 mila frammenti, tanti quanti sono compresi in un film da 90 minuti. Sicuramente saranno qualcosa in meno, dal momento che i frame comprendono anche neri, cambi di scena e quant’altro non potrebbe sicuramente trovare l’interesse del pubblico. Per questa operazione sono in corso trattative con l’Augustus Color, società romana che si occupa dello sviluppo e della stampa dei film e già custode dell’intera filmografia di Moana Pozzi. Tra le altre pellicole ha anche il master de L’Ultima volta, in pratica la copia lavoro con riprese inedite”.

Augusto Pelliccia, che con il fratello porta avanti la società fondata dal padre, ha spiegato al Corriere del Mezzogiorno:

«Il compito dell’Augustus sarà prendere l’originale e riprodurlo su pellicola positiva, poi si procederà al taglio frame per frame. Il materiale verrà numerato in base all’ordine originale che aveva nel film e poi messo in vendita sul portale che l’avvocato Cianci sta allestendo».

Cianci ha poi spiegato il perché di mettere in vendita il film frame per frame:

“«L’idea di Nicolino Matera era quella di non divulgare le immagini di Moana così malata. Insieme a Luciana Conti, si è deciso perciò di frantumare i frame della pellicola e venderli on-line in tutto il mondo»”.

 

(Foto Lapresse)