Molestie, Ian McKellen (Il Signore degli Anelli): “Donne sono in parte responsabili”

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 dicembre 2017 6:35 | Ultimo aggiornamento: 19 dicembre 2017 18:09
molestie-donne-mckellen

Ian McKellen (Foto Ansa)

LONDRA – Le donne sono in parte responsabili dello scandalo nello showbiz: è quanto sostiene sir Ian McKellen, noto attore britannico, secondo cui alcune attrici si proporrebbero sessualmente ai registi per ottenere un ruolo.

Il protagonista de Il Signore degli Anelli nel corso di un discorso all’Oxford Union ha parlato dello scandalo molestie nel mondo dello spettacolo, come riferisce il Daily Mail: “Le persone devono uscire allo scoperto anche se, per le vittime, talvolta è difficile. Spero che questa fase che stiamo attraversando contribuirà a sradicarlo del tutto. Ma per esperienza personale, quando ho iniziato a recitare nei primi anni Sessanta, il regista del teatro con cui stavo lavorando mi mostrò alcune fotografie di donne che volevano un ruolo… alcune scrivevano sulla foto DRR, diritti degli amministratori rispettati. In poche parole, se mi fai lavorare, con me puoi fare sesso”.

Nonostante il sostegno alle vittime, il sei volte vincitore dell‘Olivier Award ha ammesso di essere preoccupato per l’impatto delle accuse di molestie e ha aggiunto: “Suppongo che da queste rivelazioni non derivi nulla di buono, alcune persone vengono accusate ingiustamente”.

McKellen nel 1988 ha reso nota la sua omosessualità, ha combattuto nel Regno Unito per diritti delle persone gay e quando Kevin Spacey, con cui ha lavorato per breve tempo all’Old Vic di Londra, ha fatto il coming out ha commentato: “Le circostanze in cui ha scelto di farlo sono riprovevoli perché ha collegato il presunto sesso con un minore a una dichiarazione della sua sessualità”.