Cinema

Quentin Tarantino, salta il film western. E accusa: “Qualcuno ha passato la sceneggiatura a chiunque”

Quentin Tarantino

Quentin Tarantino

ROMA – La notizia era circolata qualche settimana fa: il nuovo film di Tarantino sarà un western, e si chiamerà “the Hateful Eight”. E invece non sarà così. Lo stesso Tarantino ha infatti deciso di accantonare il progetto, tradito. Tarantino infatti avrebbe voluto tenere segreta la sceneggiatura, il progetto ma qualcuno, accusa il regista, l’ha tradito. Cos’è successo? Lo spiega Tarantino, intervistato da Deadline:

Sono molto depresso. Avevo finito una sceneggiatura, una prima bozza, e non avevo intenzione di cominciare a girare prima del prossimo inverno, tra un anno. L’ho data a sei persone e a quanto pare oggi è diventata di dominio pubblico. […] Questo è tradimento, è una cosa veramente cattiva. […] L’ho data anche a tre attori: Michael Madsen, Bruce Dern, Tim Roth. So che non è stato Tim Roth ma uno degli altri due ha lasciato che il proprio agente leggesse la sceneggiatura e l’ha passata a chiunque. Non ho idea di come lavorino questi fott***i agenti, ma io non farò questo film. Se non mi posso fidare delle persone fino a quel punto, allora non mi viene voglia di fare le cose. La pubblicherò e per me la cosa finisce lì. Ho altri dieci sceneggiature su cui lavorare.

 

To Top