Roberto Draghetti, morto a 60 anni il doppiatore di Josh Brolin, Jamie Foxx, I Simpson…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Luglio 2020 14:09 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2020 14:10
Roberto Draghetti, morto a 60 anni il doppiatore di Josh Brolin, Jamie Foxx, I Simpson...

Roberto Draghetti, morto a 60 anni il doppiatore di Josh Brolin, Jamie Foxx, I Simpson…

E’ morto a 60 anni Roberto Draghetti, il celebre doppiatore voce di Jamie Foxx, Idris Elba, Josh Brolin e tanti altri attori oltre che I Simpson.

A un mese dai suoi sessant’anni è morto a Roma Roberto Draghetti, doppiatore italiano tra i più famosi. Draghetti era la voce di molti attori, da Jamie Foxx (che ha doppiato in film come Collateral e Miami Vice) a Josh Brolin (in Melinda e Melinda, Non è un paese per vecchi, Il Grinta, Everest).

Ma anche Benicio del Toro (in Paura e delirio a Las Vegas), Rhys Ifans (Notting Hill), Mickey Rourke (Sin City), Bill Nunn (Spider-Man), Jeffrey Wright (Casino Royale).

Intensa l’attività nel doppiaggio anche di molte serie televisive. Draghetti ha prestato la voce a Idris Elba (Luther), Adam Baldwin (Chuck), Tony Ciccione e il sovrintendente Chalmers ne I Simpson.

Era fratello dell’attrice e doppiatrice Francesca Draghetti. Recentemente la sua voce era stata utilizzata per doppiare il personaggio di “Mosca” nella fortunata serie tv La casa di carta.

Draghetti e il video con altri attori per il coronavirus.

Il duo comico Actual formato da Lorenzo Tiberia e Andrea Venditti recentemente ha deciso, per un giorno, di togliere la satira e ha dedicato un video a tutti quegli “eroi senza mantello“. Eroi che combattono contro il coronavirus: medici, infermieri, biologi, virologi, tecnici di laboratori e tutti coloro che sono in prima linea nel combattere l’emergenza sanitaria del coronavirus di questi giorni.

Con la collaborazione dell’attore Fabrizio Sabatucci e la partecipazione, nel corto, dell’attore Francesco Montanari. Dell’attore e regista Massimiliano Bruno, dell’attrice Liliana Fiorelli e del doppiatore Roberto Draghetti. Il video, come spiegano Tiberia e Venditti “nasce dalla necessità di fare la nostra parte. Nel video abbiamo inserito anche il link diretto per una raccolta fondi in favore dell’Ospedale Spallanzani di Roma”. (Fonte Il Cinematografo).