Rocco Siffredi, nome d’arte da Roch Siffredì di Alain Delon in Borsalino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 febbraio 2015 10:08 | Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2015 10:10
Rocco Siffredi, nome d'arte da Roch Siffredì di Alain Delon in Borsalino

Rocco Siffredi, nome d’arte da Roch Siffredì di Alain Delon in Borsalino

ROMA – Rocco Siffredi, nome d’arte da Roch Siffredì di Alain Delon in Borsalino. Forse non sapevate che il protagonista assoluto della spiaggia di Cayo Cochinos nel reality L’Isola dei Famosi, Rocco Antonio Tano, in arte Rocco Siffredi, ha scelto il nome con cui ha spadroneggia nel mondo dell’hard per una trentina d’anni, ispirandosi a Roch Siffredì, il gangster interpretato da Alain Delon nel film del 1970 Borsalino.

Film per certi versi cult, tratto dal libro “Bandits à Marseille” di Eugène Saccomano: al fianco di Delon, un aitante Jean Paul Belmondo che interpreta l’amico/complice Francois Capella. Detto che un autentico duro come il vero Siffredì non avrebbe mai pianto in diretta tv al cospetto della moglie, il Rocco nazionale si è rivelato l’unico personaggio di spessore tra i tanti “morti di fama” che affollano un’isola che il buon Dio aveva destinato a rimanere deserta.

Per inciso, il nome della moglie, l’ungherese Ròzsa Tassi, è quello vero, non quello d’arte come si potrebbe esser tentati di presumere: Rosa Caracciolo era invece il nome de plume con cui ha interpretato qualche pellicola porno, fra le quali l’ormai dimenticata “Rocco e le Top Model del cazzo”, di cui Siffredi ha curato anche la regia.