Rowan Atkinson manda in pensione Mr. Bean: “E’ diventato stressante. Non mi diverte più farlo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Gennaio 2021 15:37 | Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio 2021 15:37
Rowan Atkinson manda in pensione Mr. Bean: "E’ diventato stressante. Non mi diverte più farlo"

Rowan Atkinson manda in pensione Mr. Bean: “E’ diventato stressante. Non mi diverte più farlo” (foto Ansa)

Rowan Atkinson ha deciso di mandare in pensione uno dei personaggi comici più popolari di sempre, Mr. Bean.

“E’ diventato stressante continuare a vestirne i panni sulla scena – ha confessato a Radio Times l’attore 65enne, che continuerà in ogni caso a dare voce al personaggio dell’omonimo cartone animato -. E’ più facile.

Non mi diverte più farlo, non è piacevole il peso della responsabilità che avverto. E’ stressante ed estenuante, non vedo l’ora di finirla”.

Rowan Atkinson, nel corso dell’intervista, ha condannato anche la “cancel culture” dei social:

“Il problema è che su Internet abbiamo un algoritmo che decide ciò che vogliamo guardare e che alla fine crea una visione semplicistica e bidimensionale della società. Sembra che si possa essere solo con o contro. Se sei contro allora meriti di essere ‘cancellato’, zittito. È come la folla nel Medioevo in giro per le strade alla ricerca di qualcuno da bruciare al rogo. Per chi è vittima di questi gruppi l’esperienza è terrificante”.

Atkinson si è detto anche contrario all’idea di non poter esprimere giudizi che poi potrebbero offendere qualcuno: “Non vedo perché non dovrei avere il diritto di dire qualcosa solo perché qualcun altro è contrario. Mi sembra un concetto fondamentale per la nostra libertà”. (Fonte: Radio Times)