Sara Pichelli, l’unica italiana in corsa agli Oscar con Spider-Man

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 24 febbraio 2019 6:00 | Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2019 19:56
Sara Pichelli, l'unica italiana in corsa agli Oscar con Spider-Man

Sara Pichelli, l’unica italiana in corsa agli Oscar con Spider-Man (Foto Instagram)

MILANO – Si chiama Sara Pichelli, è marchigiana e ha 35 anni l’unica candidata italiana agli Oscar 2019.

Sara è una disegnatrice di fumetti nata a Porto Sant’Elpidio (Civitanova Marche) e a Hollywood potrebbe ottenere la statuetta per il suo lavoro insieme al team di disegnatori di Spider-Man: Into the Spider-Verse (Spider-Man – Un nuovo universo), film d’animazione diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman candidato nella categoria Miglior film d’animazione. 

Trasferitasi a Roma per studiare Lingue orientali all’Università, Sara ha abbandonato presto quella strada per iscriversi ad un corso di animazione. Grazie alla vittoria ad un concorso della Marvel passa al mondo dei fumetti.

Con questo Spider Man che, da quando è uscito nelle sale cinematografiche a dicembre, ha incassato nel mondo più di 358 milioni di dollari, la Marvel inaugura una nuova tecnica di animazione che unisce le tecnologie dell’animazione con lo stile dei disegnatori di fumetti. Tutto quello che Sara, insomma, ha sempre fatto nella sua vita professionale. 

E grazie a Spider Man Sara potrebbe arrivare all’Oscar con un nuovo Uomo ragno, Miles Morales, un eroe più umano e giovane del precedente Peter Parker: un ragazzino di origini latinoamericane e afroamericane che ancora non conosce bene il motto del suo più noto predecessore: “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità”.