Shirley Temple, il doodle di Google per il 9 giugno: chi era la baby attrice “riccioli d’oro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2021 8:39 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2021 8:39
Shirley Temple, il doodle di Google per il 9 giugno: chi era la baby attrice "riccioli d'oro"

Shirley Temple, il doodle di Google per il 9 giugno: chi era la baby attrice “riccioli d’oro”

Oggi, mercoledì 9 giugno, Google omaggia Shirley Temple con uno dei suoi doodle. Shirley Temple è stata un’attrice, cantante, ballerina e diplomatica statunitense. Famosa enfant prodige del cinema, soprannominata “riccioli d’oro”, sullo schermo interpretava personaggi di bambine dolci e leziose, ma dotate allo stesso tempo di una saggezza quasi impressionante per la loro età. Da adulta si è dedicata alla carriera di ambasciatrice, usando il nome da sposata Shirley Temple Black, oggi viene omaggiata con un doodle.

Shirley Temple e l’infanzia già nel cinema

Shirley Temple nacque a Santa Monica vicino Los Angeles il  23 aprile 1928. La madre, riversando sull’unica figlia femmina le sue ambizioni di ballerina mancata, iniziò a farla partecipare a continue audizioni nella vicina Hollywood. A soli tre anni prendeva lezioni di ballo alla Meglin’s Dance School di Los Angeles. La sua carriera cinematografica cominciò quando Charles Lamont, un direttore di casting della Educational Pictures, visitò la sua classe. Benché Shirley si fosse nascosta dietro un pianoforte, fu scelta da Lamont, invitata alle audizioni, quindi assunta dalla Educational. 

Con i suoi primi lavori cinematografici, il suo look cambiò: Shirley Temple aveva infatti i capelli castani scuri e quasi lisci e diventò biondissima e tutta riccioli. Questo aspetto fu suggerito dai produttori, che si ispirarono a Mary Pickford, e la madre iniziò a sistemare ogni mattina i capelli della sua bambina in 56 boccoli perfetti. Da lì in poi per tutti gli anni Trenta e Quaranta lavorò a una cinquantina di film.

L’adolescenza e il declino

Con il passare degli anni però Shirley Temple divenne sempre meno famosa, questo perché stava crescendo e non aveva più quell’aspetto angelico e innocente. Inoltre cominciavano ad evidenziarsi anche alcune carenze recitative. Temple tentò il passaggio ad interpretazioni più adulte con il film Kathleen (1941) ma il film ebbe scarsissimo successo e la MGM le rescisse il contratto. Temple ci riprovò l’anno successivo con il film Miss Annie Rooney (1942), nel quale era una ragazzina irlandese innamoratasi di un ricco ragazzo più grande di lei. Questo film fu pubblicizzato come “Il primo film in cui Shirley Temple bacia un ragazzo!”, ma fu un disastro.

Nel 1945, all’età di 17 anni, Shirley sposò l’attore John Agar. Nonostante la nascita di una figlia, Linda Susan, il matrimonio si rivelerà un fallimento anche a causa dell’alcolismo di Agar, La Temple chiese il divorzio per crudeltà nel 1950. Nel 1949 si ritirò dalle scene. Nove anni dopo, nel 1958, la Temple tornò alla ribalta in una serie televisiva per bambini intitolata Shirley Temple’s Storybook (in italiano Le grandi fiabe raccontate da Shirley Temple), che durò fino al 1961 e ebbe un discreto successo, dopodiché Shirley abbandonò definitivamente l’attività di attrice.

L’età adulta e la morte

Sempre nel 1950, si risposò con l’uomo d’affari californiano Charles Black da cui avrà un figlio, Charles Alden Black, Jr., e una figlia, Lori Black. Diventata Shirley Temple Black, l’ex attrice si dedicò alla politica, candidandosi al Congresso degli Stati Uniti per il Partito Repubblicano nel 1967. Con il passare degli anni la sua figura divenne sempre più marginale, salvo qualche evento o qualche intervista. Nell’aprile 2008 Shirley Temple si ruppe un braccio poco prima dell’ottantesimo compleanno, cadendo nella sua casa di San Mateo a Woodside. Morì di broncopneumopatia cronica ostruttiva il 10 febbraio 2014, all’età di 85 anni, nella sua casa di Woodside, accudita dai suoi familiari. È stata sepolta presso l’Alta Mesa Memorial Park, Palo Alto, California.