Tomas Milian “Er Monnezza” torna in Italia per girare un film. E attacca: “Amendola ha rovinato il mio personaggio”

Pubblicato il 7 Luglio 2009 15:34 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2009 15:34

“Er Monnezza” è tornato. Dopo vent’anni, Tomas Milian, oggi 72enne, icona del poliziesco all’italiana, girerà un film in Italia. «Torno – spiega l’attore statunitense di origine cubana – perché devo chiudere un ciclo visto che qualcuno, indegnamente, ha rovinato quello che ho costruito negli anni». L’attacco, neanche troppo velato, è a Claudio Amendola che nel 2005 ha girato “Il ritorno del Monnezza”, una sorta di sequel dei film di Milian. «Non l’ho neanche visto – dice l’attore – ma poiché si trattava del mio personaggio avrebbe dovuto informarmi».

Nel nuovo film, diretto da Giuseppe Ferrara, accanto al Monnezza ci saranno Nadia Rinaldi ed Eva Henger. Ma si parla anche di un possibile cameo di Barbara D’Urso. E non a caso, perché il produttore del film è Massimiliano Caroletti, il “brutto-brutto-brutto” di “Pomeriggio 5”.