Google celebra gli 80 anni di Truffaut con un doodle per il regista

Pubblicato il 6 Febbraio 2012 12:33 | Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2012 12:33

ROMA  – Google rende omaggio agli 80 anni dalla nascita di François Truffaut con uno dei suoi doodle oggi 6 febbraio. Il regista francese della Nouvelle Vague nasceva a Parigi nel 1932 e fu cresciuto dalla nonna materna e raccoglie la sua “autobiografia” nelle 20 pellicole che ha diretto. Truffaut negli anni 60 passo più di 4 mila ore in sala, vedendo oltre 3 mila film. Per lui ” il cinema era il prolungamento della vita, e la vita del cinema”.

La sua poetica è racchiusa nella frase che pronuncia il regista Fernand in Effetto Notte: “Su, Alphonse, vieni: ora te ne torni in camera, ti rileggi il copione, e ti metti a lavorare un po’ e poi cerchi di dormire. Domani si lavora, e il lavoro è più importante. Non fare il cretino, Alphonse: sei un bravissimo attore, il lavoro va a gonfie vele. Lo so, c’è la vita privata, ma la vita privata zoppica per tutti. I film sono più armoniosi della vita, Alphonse: non ci sono intoppi nei film, non ci sono rallentamenti. I film vanno avanti come i treni, capisci?-Come i treni nella notte. La gente come me e come te, lo sai bene, siamo fatti per essere felici nel nostro lavoro del cinema”.

Truffaut ha raccontato con ironia e passione la vita, senza mai cadere nel sentimentalismo, come spiego ai Cahiers du Cinema: “Si tratta di filmare la bellezza senza averne l’aria o senza averne alcuna aria… Amo il cinema perché è prosaico, è un’arte indiretta, inconfessata, occulta nel momento stesso in cui si mostra”.