Ambra: “Tv brutta? Chi la fa è trash”

Pubblicato il 9 Settembre 2010 21:38 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2010 21:38

Per Ambra Angiolini “la tv non è un demone cattivo, le persone sono trash, non i programmi. Quanti programmi potrebbero essere giusti e carini ma conditi da certi personaggi, diventano volgari e maleducati”. L’ha detto l’attrice al Lido di Venezia per Notizie degli scavi, il film di Emidio Greco presentato oggi alla Mostra di Venezia fuori concorso.

”La tv – ha continuato Ambra – sarebbe un mezzo con cui arrivare veramente alla gente, il problema è come lo utilizziamo. Io per un periodo non venivo più chiamata da nessuno ma sono sempre andata avanti, anche con scelte rischiose. Come quando ho iniziato a cantare: vendevo centinaia di migliaia di copie e i critici mi distruggevano. Da quando mi sono trovata un compagno degno, però, molti chiedono spesso perché non ricomincio a cantare. Non lo farò, come per ora non tornerò in tv, anche se non ho preclusioni”.

Il prossimo impegno dell’attrice sarà in teatro, con la ripresa del monologo ‘La misteriosa scomparsa di W’ di Stefano Benni. Nella nuova stagione Ambra ha in uscita al cinema, oltre al film di Greco, anche due commedie corali: Immaturi di Paolo Genovese, con Raoul Bova, su alcuni ex compagni di classe che si rincontrano dopo venti anni per risostenere l’esame di stato, e ‘Tutti al mare’ di Matteo Cerami, ispirato da Casotto di Sergio Citti.