Venezia, bloccate le riprese di Mission Impossible 7 con Tom Cruise per casi di coronavirus nella troupe

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Ottobre 2020 13:08 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2020 13:08
Venezia, bloccate le riprese di Mission Impossible 7 con Tom Cruise per casi di coronavirus troupe

Venezia, bloccate le riprese di Mission Impossible 7 con Tom Cruise per casi di coronavirus nella troupe (foto Ansa)

Le riprese di Mission Impossible 7 con Tom Cruise  a Venezia sono state bloccate per alcuni casi di coronavirus  nella troupe americana.

Le riprese di Mission Impossible 7 con Tom Cruise a Venezia sono state bloccate per alcuni casi di coronavirus nella troupe statunitense. 

La notizia non è ancora ufficiale ma comunque è un dato di fatto che le 150 comparse italiane, impegnate nelle riprese, sono state mandate a casa. 

A loro sarebbe stato comunicato che non ci sarebbero certezze sulla data di ripresa dei lavori.

Come scrive La Repubblica in un articolo a firma di Vera Mantengoli, Cruise sarebbe arrivato lunedì a Venezia, dirigendosi direttamente all’Hotel Gritti.

Martedì avrebbe fatto un sopralluogo in Campo San Giacomo dell’Orio.

Tom Cruise si sarebbe guadagnato subito la simpatia dei veneziani.

I cittadini di Venezia lo avrebbero accolto con grandi sorrisi.

Cruise si sarebbe lasciato fotografare ed avrebbe detto di essere contento di aver mantenuto la promessa di girare il film a Venezia.

L’avvio dei lavori

Come prosegue La Repubblica, mercoledì, primo giorno di riprese, l’attore e produttore del film di Christopher McQuarrie si sarebbero ritagliati del tempo per parlare con le comparse.

Le comparse sarebbero state ringraziate per la loro preziosa collaborazione.

Durante le riprese, sarebbero state rispettate le norme di sicurezza anti Covid.

Ieri, quarto giorno a Venezia e secondo giorno di riprese, tutto è stato bloccato per alcuni casi sospetti di Covid (fonte articolo La Repubblica).