Cronaca Europa

Abusi su calciatore, foto e video con membro in mano, forbici…condannate 3 ragazze

Abusi su calciatore, foto e video con membro in mano, forbici...condannate 3 ragazze

Abusi su calciatore, foto e video con membro in mano, forbici…condannate 3 ragazze

LONDRA – Condannate tre ragazze inglesi che ubriache, violentarono un calciatore di 19 anni, pubblicarono delle “foto trofeo” su Snapchat col suo pene in mano e vanterie e video su Facebook. Brogan Gillard, la 26enne a capo del trio, è ripresa mentre balla intorno al corpo nudo del calciatore, taglia i suoi capelli, gli lancia delle cipolle affettate e lo aggredisce sessualmente con un paio di forbici. Paige Cunningham, 22, e Shannon Jones, 20, hanno ugualmente posato per delle “foto trofeo” con il ragazzo, 19 anni, in stato di incoscienza e su un post Snapchat si vede una giovane che tiene tra le mani il pene del calciatore.

Il video, condiviso sui social media, è stato visto dalla fidanzata della vittima, come emerso alla Preston Crown Court. Gillard, su Facebook, ha anche scherzato sull’uso di cipolle e carote nel corso dell’aggressione sessuale. Il giudice ha affermato che ha condannato le ragazze, come se il reato riguardasse tre uomini nei confronti di una donna. “Condanno tre persone che hanno umiliato e degradato un altro essere umano” e aggiunto che il video e le immagini erano “assolutamente inquietanti”.

Ha condannato Gillard a 31 mesi e Cunningham a 10 mesi di reclusione. Jones sarà condannata successivamenete ma, tutte e tre, si sono dichiarata colpevoli di violenza sessuale. Le ragazze, ubriache, avevano rimorchiato il giovane, che non può essere identificato per motivi legali, in un bar di Barrow in Furness, Cumbria, Inghilterra Nord Ovest.

Accadde il 28 novembre 2015. Il giovane era uscito con la sua ragazza ma poi avevano litigato, lei se ne era andata e lui aveva continuato a bere da solo in un bar. Lì erano arrivate le tre amiche. Dopo qualche giro di drink, lo avevano invitato a casa della Gillard, dove gli hanno fatto bere altra vodka fino a quando ha perso conoscenza. Lo hanno spogliato distruggendo i suoi vestiti. Successivamente, ha ricordato che si è svegliato nudo, scarpe a parte, davanti alla porta di casa, alle 05:25; la madre lo ha trovato che stringeva i jeans tagliuzzati sulle parti intime, i capelli erano stati tagliati, aveva solo dei ciuffi, ed è letteralmente caduto all’interno della casa. Non aveva un chiaro ricordo della serata, ma provava “considerevole dolore”.

Hanno chiamato i paramedici, la polizia, ed è stato ricoverato in ospedale “stordito e confuso”. Più tardi, nello stesso giorno, la ragazza ha detto a sua madre di aver visto il video sui social media. La polizia ha indagato e trovato le immagini e il video sul cellullare Samsung di Gillard che ha riferito alla polizia:”Ho tagliato i capelli e i vestiti, perché è un “dick” (cogl**ne).

L’hanno spogliato nudo e mentre giaceva in posizione fetale sul pavimento della cucina, la Gillard gli tagliava i capelli istigando le due amiche. Gillard ha eseguito quello che potrebbe essere descritto come un rituale umiliante, incoraggiata da Jones e Cunningham. Tutte e tre le ragazze hanno posato singolarmente per foto trofero accanto al giovane nudo. “Lo scopo era proprio quello di umiliare e sminuire per trarre piacere”, ha detto il pubblico ministero.

Quando il video e alcune delle 40 foto sono state mostrate in tribunale, la Gillard è scoppiata in lacrime. Nelle immagini si vede Gillard che con le dita fa una “V” in segno di vittoria, in altre è in posa “stile gangster” e balla in atteggiamento provocante. In una foto la Gillard sghignazza, e mostra il fondoschiena alla telecamera mentre tiene una birra in mano. In un’altra simula una pistola con le dita e le punta contro la vittima. La Gillard ha ignorato il pianto dei tre figli al piano di sopra, mentre lei e le complici, umiliavano il ragazzo, la cui madre nel corso dell’aggressione ha telefonato e sentito: “Urla pure femminuccia”.

To Top