Adolf Hitler promise a Edoardo VIII: “Tornerai re d’Inghilterra”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Marzo 2015 12:43 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2015 12:43
Adolf Hitler promise a Edoardo VIII: "Tornerai re d'Inghilterra"

Adolf Hitler promise a Edoardo VIII: “Tornerai re d’Inghilterra”

LONDRA – “Tornerai re d’Inghilterra“. Sarebbe questa la promessa di Adolf Hitler a Edoardo VIII, l’uomo che nel 1936 rinunciò al trono per amore di Wallis Simpson, divorziata americana e, si è detto, spia dei tedeschi. Della “simpatia” di Edoardo VIII per Hitler si è sempre scritto ma ora una nuova biografia del re, zio di Elisabetta II, aggiunge un nuovo dettaglio. Un patto segreto tra l’ex re inglese e il dittatore nazista: se la Germania avesse vinto la guerra Edoardo sarebbe tornato sul trono, per fare della Gran Bretagna un regno “fantoccio” piegato ai desideri di Hitler.

A scriverlo è Andrew Morton, l’autore della più famosa biografia su Lady Diana. Morton ha passato anni a studiare migliaia di documenti segreti che all’epoca re Giorgio VI (papà di Elisabetta e successore di Edoardo), Winston Churchill e persino Dwight Eisenhower avevano chiesto di far sparire, ma di cui invece sono sopravvissute delle copie. Edoardo VIII, poi nominato duca di Windsor, è stato più volte criticato per la sua vicinanza ad Hitler, di cui fu ospite d’onore con la moglie in Germania nel 1937.

La tesi del libro è che Edoardo sarebbe dovuto tornare sul trono come “fantoccio” della Germania nazista nel caso in cui Hitler avesse vinto la guerra. Un’ipotesi già avanzata dopo che il presidente americano Roosevelt rese pubblici una serie di documenti segreti subito dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. Nella biografia, intitolata “Seventeen Carnations – The Windsors, the Nazis and the Cover-Up”, viene rivelata anche l’opinione di Edoardo sul fratello (“totalmente stupido”), la regina (“un’intrigante”) e Churchill (“adatto a guidare il Paese solo in guerra”). Mentre Hitler per Edoardo era “un grande uomo”, la cui caduta sarebbe stata “una tragedia per tutto il mondo”. Stando ai “Windsor file”, inoltre, poco prima di abdicare il sovrano avrebbe inviato un telegramma al Fuehrer per il suo 47esimo compleanno in cui gli augurava “felicità e benessere”.