Aerei, troppa offerta: 1 su 4 subisce disagi. 300 mln di risarcimenti annui. Peggio in Germania e Uk

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 ottobre 2018 9:00 | Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2018 9:00
Aerei, troppa offerta: 1 su 4 subisce disagi. 300 mln di risarcimenti annui. Peggio in Germania e Uk

Aerei, troppa offerta: 1 su 4 subisce disagi. 300 mln di risarcimenti annui. Peggio in Germania e Uk

ROMA- Un collegamento aereo su 4 in Italia subisce disagi, ogni giorno 1728 aerei partono o arrivano in ritardo quando non sono direttamente cancellati. La quota annuale (9 mesi di monitoraggio nel 2018 di AirHelp) è di 420mila aerei (quasi 100mila in ritardo, 5mila cancellati), un disagio complessivo che dovrebbe valere 300 milioni di risarcimenti per i passeggeri, risarcimenti di cui spesso gli interessati non sanno nemmeno di avere diritto.

Peggio va in altri grandi paesi europei. Germania (800 milioni) e in Inghilterra (700 milioni) sono in testa in questa speciale classifica dei risarcimenti, seguite da Francia e Spagna. Troppa offerta, piste in tilt, record di disservizi, una catena che riguarda le low cost in primis ma non solo. 

“Il fenomeno dell’overtourism, l’aumento dell’offerta delle compagnie aeree e la diminuzione della qualità dei servizi e del personale aereo hanno raddoppiato i voli in ritardo e di quelli cancellati in tutta Europa – spiega alla Stampa Roberta Fichera, portavoce di AirHelp Italia, la società che monitora la situazione negli scali e aiuta gli utenti a ottenere i rimborsi – Quest’anno è stato un anno difficile per il traffico aereo di tutta Europa e gli scioperi, ma anche il fallimento di alcune compagnie aeree ha influito negativamente sul mercato”.