Francia, sospetti su Ryanair per lavoro illegale

Pubblicato il 3 Maggio 2010 14:53 | Ultimo aggiornamento: 3 Maggio 2010 16:41

Dopo Easyjet, ora anche la compagnia Ryanair è sospettata di pratiche di lavoro illegali in Francia. Secondo quanto riporta oggi il quotidiano francese Le Figaro, infatti, circa 120 dipendenti della compagnia aerea low-cost, tra cui anche diversi piloti, lavorerebbero in Francia sotto contratto irlandese.

Il giornale sottolinea che un’inchiesta per “impieghi dissimulati” è stata aperta dal procuratore di Aix-en-Provence, nel sud della Francia.

Secondo i primi elementi emersi dalle indagini, il pregiudizio subito ammonterebbe a 4,5 milioni di euro.

Lo scorso 8 aprile la giustizia francese aveva condannato Easyjet a pagare 1,4 milioni di euro all’organismo Pole Emploi (l’ufficio di collocamento francese) per aver fatto lavorare all’aeroporto parigino di Orly 170 dipendenti con contratto britannico.