Aereo Malaysia, Kiev accusa filorussi: “Distruggono prove abbattimento”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Luglio 2014 12:04 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2014 14:36
Aereo Malaysia, Kiev accusa filorussi: "Distruggono prove abbattimento"

Aereo Malaysia, Kiev accusa filorussi: “Distruggono prove abbattimento”

KIEV – “I miliziani filorussi distruggono le prove dell’abbattimento dell’aereo della Malaysia Airlines“. Il governo di Kiev, in Ucraina, accusa i separatisti di aver abbattuto l’aereo giovedì 17 luglio e di tentare di trasportare i resti del velivolo in Russia. Secondo Kiev, i ribelli avrebbero rimosso 38 cadaveri dalla scena del disastro e starebbero impedendo l’accesso alla zona agli inquirenti ucraini.

“DISTRUGGONO LE PROVE”– “I terroristi hanno trasportato i corpi di 38 vittime all’obitorio di Donetsk, dove specialisti che parlano con un forte accento russo hanno dichiarato che procederanno ad un’autopsia. I terroristi cercano anche mezzi di trasporto di grande capacità per trasportare i resti dell’aereo in Russia”, scrive il governo ucraino in un comunicato ufficiale.

Inoltre Kiev accusa i ribelli di non consentire agli organi competenti ucraini di cominciare l’inchiesta e ai rappresentanti ed esperti stranieri di accedere alla zona.

“SITUAZIONE SENZA CONTROLLO” – “Non sembra che ci sia qualcuno che realmente ha il controllo della situazione”, ha detto Michael Bociurkiw, portavoce del team dell’Osce alla Cnn. Il gruppo, ha detto il portavoce, è stato circa 70 minuti ed ha esaminato una zona di 200 metri prima di essere costretto a lasciare la zona. Anche fonti indonesiane hanno espresso la loro preoccupazione che i corpi delle vittime non siano trattati con “dignità e rispetto”.

“NO SCATOLA NERA” – Non c’è nessuna conferma che la scatola nera del boeing della Malaysia Airlines abbattuto nell’Ucraina dell’est sia stata trovata, così come annunciato ieri dai ribelli filorussi. Lo fa sapere il ministero dei Trasporti malese.

“COMMISSIONE D’INCHIESTA” – La cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente russo Vladimir Putin si sono detti concordi sulla rapida creazione di una commissione d’inchiesta indipendente, guidata dall’Organizzazione internazionale per l’aviazione civile (Icao), per far luce sulla strage del volo della Malaysia Airlines, in cui hanno perso la vita 298 persone.

“ISPETTORI OCSE BLOCCATI” –  I ribelli separatisti impediscono agli ispettori dell’Osce di raggiungere la zona in cui si è schiantato l’aereo della Malaysia Airlines abbattuto due giorni fa in Ucraina. Lo scrive la Bbc sul suo sito online.