Al cellulare mentre guida, provoca incidente e uccide mamma 27enne incinta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 giugno 2018 10:05 | Ultimo aggiornamento: 6 giugno 2018 10:05
incidente mamma incinta

Al cellulare mentre guida, provoca incidente e uccide mamma 27enne incinta

CARDIFF (GALLES) – Aveva appena finito di parlare al cellulare senza auricolari. Craig Scott, 51enne, si è schiantato con la sua BMW contro l’auto di Rebecca Evans, 27enne incinta all’ottavo mese, mentre viaggiava ad oltre 110 km/h (dove il limite era di 80), uccidendo lei e il bambino che lei portava in grembo. Nell’incidente avvenuto nei pressi di Port Talbot, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] in Galles, è rimasto gravemente ferito anche il figlio della donna, 2 anni, che la madre stava portando all’asilo con la sua Peugeot 407. Alla guida del mezzo c’era il compagno della vittima, Alex Evans. I fatti sono avvenuti il 29 novembre 2016 e in questi giorni si è riaperto il processo nei confronti di Scott.

Craig Scott ha provato a giustificarsi, riporta Sky News, sostenendo di essere stato distratto “da qualcosa su un ponte” poco prima dell’incidente verificatosi vicino allo svincolo 38 della autostrada M4. Ma secondo la Corte non ha trovato alcun elemento valido per quella “improvvisa frenata”.

Il 51enne ha ammesso di aver parlato al cellulare “senza auricolari” fino a cinque minuti prima dell’incidente. Tuttavia, l’analisi sul telefono ha evidenziato che la chiamata è stata staccata “tra i 14 e i 34 secondi” prima della tragedia. “È stato tutto semplicemente inevitabile e pericolosamente distratto” ha spiegato il procuratore Catherine Richards.

Scott, originario di Cardiff, si è dichiarato colpevole di omicidio provocato da guida sconsiderata. Ma si è dichiarato non colpevole per aver causato la morte di una persona e gravi lesioni per guida pericolosa.