Al via il Tour de France dei detenuti, la prima corsa in bicicletta in cui ci sono solo carcerati

Pubblicato il 5 giugno 2009 16:11 | Ultimo aggiornamento: 5 giugno 2009 16:11

tour_de_france_penitentiaireAl via dal 4 giugno il primo «Tour de France penitentiaire»: 196 detenuti pedaleranno per 2400 chilometri in Francia, partiranno da Lille ed arriveranno a Parigi. I detenuti saranno controllati a vista da gruppi di guardie in bicicletta e da un gruppo di istruttori sportivi.

I 196 detenuti pedaleranno in un unico gruppo e non saranno permesse volate di fuga. «Per non si tratta comunque di una fuga in “senso figurato” dalla vita della prigione, se ci comporteremo bene potremmo essere rilasciati prima del previsto»ha dichiarato un carcerato di 48 anni di nome Daniele.

Non ci sarà una classifica, essendo l’idea di fondo quella di incoraggiare valori come il lavoro di squadra e lo sforzo. Il Tour de France dei detenuti si fermerà in 17 città ognuna delle quali ha una prigione, ma i partecipanti dormiranno in hotel. La linea del traguardo sarà a Parigi seguendo la tradizione del Tour de France: una delle direttrici penitenziarie ha dichiarato che questo progetto tende ad aiutare questi uomini a reintegrarsi nella società incoraggiando valori come lo sforzo, il lavoro di squadra e l’autostima e mostrando loro che con un po’ di allenamento si possono ottenere i propri scopi e iniziare una nuova vita.