Svizzera. Celle a pagamento per smaltire la sbornia, 600 franchi per 3 ore

Pubblicato il 11 Marzo 2010 18:19 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2010 18:19

Una ‘cella’ a pagamento per smaltire la sbornia. E’ questa la misura introdotta a Zurigo, in Svizzera, per lottare contro il fenomeno della violenza giovanile indotta dall’alcol. Da domani, 12 marzo,  sarà operativo a Zurigo un apposito centro destinato ai giovani che ubriachi o sotto l’effetto di droghe creano problemi e vengono fermati dalla polizia.

In apposite stanze dovranno smaltire la sbornia sotto sorveglianza medica. Le spese per l’intervento saranno fatturate ai giovani stessi e, nel caso di minorenni, ai genitori. Il costo sarà di 600 franchi (oltre 410 euro) per i fermi che durano fino a tre ore e di 950 franchi (circa 650 euro) per quelli più lunghi, precisa l’agenzia di stampa svizzera Ats.

Ma nonostante il prezzo, la stanza non avrà nulla di un albergo a cinque stelle. Le foto pubblicate oggi dalla stampa elvetica rivelano locali puliti ma spartani. La creazione della cosiddetta Zentrale Ausnuechterungsstelle (Zas) è stata decisa da una speciale Task force sulla violenza giovanile istituita due anni fa dal municipio di Zurigo.

La polizia cittadina prevede che nella nuova struttura saranno portati circa 600 giovani all’anno. La Zas sarà attivata il venerdì sera alle 22.00 fino alla domenica alle 15.00. Le autorità sperano che la misura aumenterà la sicurezza e ridurrà la pressione nei posti di pronto soccorso.